"Armonie della sera": consegnati gli attestati agli ingegneri musicali

10/08/2017 - La poesia della musica a braccetto con la ricerca e la formazione. Ieri durante la prestigiosa rassegna “Armonie delle sera” consegnati gli attestati finali del Corso di Ingegneria negli strumenti musicali all’Univpm.

"Armonie della sera", la prestigiosa rassegna che porta la grande musica nei luoghi più suggestivi delle Marche, ha fatto tappa ieri (mercoledì 9 agosto 2017) ad Ancona nella Chiesa del Santissimo Nome di Gesù, uno degli edifici storici di maggiore interesse della città.

E’ stato il tredicesimo concerto del festival realizzato grazie alla rinnovata sinergia con il FAI Marche e l’Università Politecnica delle Marche. In questa serata, insieme alla musica con protagonisti i flautisti Maxence Larrieu Giuseppe Nova ed il pianista Marco Sollini, c’è stato anche spazio per la consegna degli attestati finali del Corso di Ingegneria negli strumenti musicali dell’Univpm alla presenza del Rettore Prof. Sauro Longhi e del Prof. Graziano Cerri.

Le Marche sono la regione italiana con la più alta concentrazione di imprese e addetti nella produzione di strumenti musicali. All’ultimo Censimento ISTAT dell’Industria e dei Servizi (2011) risultavano nelle Marche 99 imprese attive con 815 addetti. Questi ultimi erano pari al 40% del totale nazionale. La seconda regione per presenza di addetti nel settore risulta la Lombardia con 357 addetti (17,5% del totale). Una regione così attiva non poteva non puntare sulla formazione di chi lavora nel distretto degli strumenti musicali. Con il corso di perfezionamento in “Ingegneria negli strumenti musicali” si vuole avviare tra università e aziende del settore una collaborazione tecnico-scientifica che vada anche oltre l’attività formativa e che possa essere ulteriormente approfondita con collaborazioni che si collocano ad un livello più alto di studio ed approfondimento, nell’ottica di stabilire un percorso virtuoso di ricerca e di innovazione.

Così ha preso il via per il secondo anno il corso appena concluso, unico nel suo genere in Italia, il cui obiettivo è l’addestramento a metodiche peculiari dell’ingegneria, indirizzate all’apprendimento di tecniche innovative, utilizzabili nelle attività professionali nell’ambito della strumentazione musicale. Il corso è in collaborazione con i Conservatori statali di musica “Rossini” di Pesaro, “Pergolesi” di Fermo, “Santa Cecilia” di Roma e con l’Università “La Sapienza” di Roma.

Alcuni scatti della consegna degli attestati durante "Armonie della Sera" ad Ancona clicca sulle foto sotto per ingrandire ndr







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-08-2017 alle 12:40 sul giornale del 11 agosto 2017 - 454 letture

In questo articolo si parla di università, università politecnica delle marche, ancona, univpm

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aL6C