Camerano: tentano furto al distributore del Carrefour con pala meccanica. I banditi si dileguano nella campagna circostante

10/08/2017 - Sventato furto al distributore del Carrefour. I banditi sopresi dai Carabinieri, dopo aver divelto tre colonnine con una pala meccanica, scappano e si dileguano nella campagna circostante. Ora è caccia alla banda. Potrebbe aver agito, stando al modus operandi, anche altre volte.

Erano circa le 2:50 della notte a a Camerano, quando i militari della locale Stazione, in collaborazione con la squadra del Norm, a seguito di segnalazione di furto in atto pervenuta dalla vigilanza privata “La Vedetta”, intervenivano presso l’area di servizio “Carrefour” di via Farfisa 17. Poco prima quattro ignoti muniti di pala meccanica di proprietà della vicina ditta “La Gramigna”, poi rinvenuta sul posto, avevano divelto tre colonnine del “self service” dell'area di servizio per appropriarsi del denaro.

L’intervento delle pattuglie dei carabinieri consentiva di sventare il furto, mettendo in fuga i malviventi, dei quali due dileguatisi a piedi nella campagna circostante e due a bordo di un autocarro, senza risucire ad asportare nulla. Nel corso della notte e con i rinforzi sopraggiunti dal Comando Provinciale di Ancona iniziava la caccia alla banda, attualmente ancora in corso e con l’istituzione di posti di blocco in tutta l’area interessata, costringendo i malfattori ad abbandonare il Ducato in un terreno agricolo, poco distante, nei pressi del deposito alimentare “Coal”, lungo la strada provinciale in direzione di Sirolo. Il mezzo utilizzato per il colpo e poi per la fuga è risultato essere di proprietà di una ditta di commercio ittico di Camernao a cui era stato rubato nella notte e che al termine degli accertamenti veniva restituito al legittimo proprietario.

L’area di servizio “Carrefour” di proprietà di una Srl con sede a Milano veniva avvisata del danno patito, ancora in corso di quantificazione, relativamente al danneggiamento delle colonnine divelte e abbandonate sul posto. Dalla immediate indagini di polizia giudiziaria e da una prima ricostruzione, non si escludono evidenti analogie e medesime modalità con l’avvenuto assalto notturno lo scorso 4 agosto presso la vicina area di servizio “Q8”. Sul posto sono stati effettuati i sopralluogi e rilievi tecnici dal Nucleo Operativo osimano e dalla Sezione Scientifica del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Ancona, visionando il sistema di video sorveglianza pubblico e privato in tutta la zona. Ed ora è caccia ai malviventi.

Sotto le immagini delle colonnine divelte dalla banda e i alcuni posti di blocco. Clicca sulle immagini sotto per ingrandire ndr







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-08-2017 alle 11:18 sul giornale del 11 agosto 2017 - 1412 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aL6o