I vicini chiamano la Polizia per una lite domestica, ma quando gli Agenti arrivano trovano ben altro

Ancona 13/08/2017 - Erano le 21 circa di Venerdì sera, quando gli abitanti di un condominio di Via Trieste, estenuati e preoccupati dalla furiosa lite di coppia che impazza da ore in un appartamento dello stabile, decidono di avvertire le autorità, affinché possano intervenire e calmare gli animi dei due turbolenti amanti.

Arrivati sul posto gli Agenti individuano fin dalla strada l'appartamento segnalato, da cui ancora provengono le urla della lite. Gli agenti si presentano alla porta e vengono accolti in casa dalla coppia ancora furente. Separati i due conviventi gli Agenti riuscivano finalmente a sedare la lite, che non era mai trascesa dallo scontro verbale, scoppiata per la gelosia dell'uomo verso l'ex fidanzato della ragazza. Ora che i malumori erano sedati, gli agenti notavano però un nuovo e diverso nervosismo nell'atteggiamento del padrone di casa.

L'atteggiamento circospetto e schivo dell'uomo, unito ad un inconfondibile odore che pervadeva l'appartamento, inducevano le Pantere a convocare sul posto il cane antidroga Walle, che appena messa zampa nell'appartamento di Via Trieste si dirigeva verso un scarpiera a muro, segnalandone l'illegale contenuto.

Celati tra le calzature si trovavano infatti involucri ed un vasetto di vetro con all'interno oltre 20 grammi di Marijuana. Sempre dalle scarpe del mobile uscivano anche 350 € in contanti ed un “kit” per il confezionamento della droga; abbastanza per permettere agli Agenti di Polizia di condurre il giovane Anconetano in Questura, dove veniva denunciato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.


di Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it







Questo è un articolo pubblicato il 13-08-2017 alle 10:47 sul giornale del 14 agosto 2017 - 2605 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, Filippo Alfieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aMaD





logoEV
logoEV