Si scatena la rissa in Corso Carlo Alberto: pugni, calci e bottigliate, finisce in ospedale 19enne

Ancona 20/08/2017 - Non sono ancora chiari i motivi che hanno scatenato il furioso litigio tra un gruppo di extracomunitari nella prima serata del Sabato. Dopo le prime provocazioni tra alcuni soggetti scoppiava furiosamente la rissa nei pressi della gelateria Martini, portando scompiglio e paura tra i passanti e le famiglie del luogo, che si stavano godendo la fresca serata agostana.

La rissa durava alcuni lunghissimi minuti, toccando pericolosi livelli di violenza. Non solo infatti i due gruppi si fronteggiavano a calci e pugni, ma sono state utilizzate a mo di lama, bottiglie di vetro spaccate. Gli astanti avvertivano le forze dell'ordine, che immediatamente sopraggiungevano a sirene spiegate. Sentendo sopraggiungere le volanti tutti gli implicati nello scontro ritrovavano la propria lucidità, quel tanto che bastava per decidere di non farsi trovare sul luogo del misfatto e darsela quindi a gambe.

Nello scappare lasciavano però steso a terra, troppo malconcio per poter far altro che chiedere aiuto, un giovane proveniente dal Ghana di soli 19 anni. Il ragazzo veniva allora soccorso dai militi della Croce Gialla, sopraggiunti sul posto poco dopo le volanti della Polizia, che curavano le dolorose, ma fortunatamente superficiali ferite del giovane africano. Il ragazzo tra le varie numerose contusioni presentava anche tagli alla testa e alla schiena, procurati dai pericolosi cocci di bottiglia usati nello scontro.

Mentre la Croce Gialla apportava i soccorsi e trasportava a torrette il 19enne, la Polizia si lanciava subito nelle indagini per individuare tutti i responsabili della follia che ha terrorizzato per svariati minuti tutto il quartiere del Piano. Sarebbe subito stato individuato e fermato uno dei partecipanti alla rissa e stanno proseguendo tutt'ora le indagini, tramite la raccolta delle testimonianze e delle immagini delle numerose camere di sorveglianza.


di Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it





Questo è un articolo pubblicato il 20-08-2017 alle 12:39 sul giornale del 21 agosto 2017 - 1217 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, Filippo Alfieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aMio