Gli Stati Uniti invieranno altri soldati in Afghanistan

afghanistan 22/08/2017 - In un discorso pronunciato lunedì sera alla base militare di Fort Meyer, in Virginia, il presidente statunitense Donald Trump ha presentato la nuova strategia degli Stati Uniti per la guerra in Afghanistan, iniziata nel 2001.

Trump non ha fornito dettagli ma ha annunciato un aumento delle truppe americane impegnate nel contrastare i gruppi estremisti presenti nel paese asiatico: al Qaeda, Stato Islamico e talebani. Molti quotidiani statunitensi, citando fondi interne alla Casa Bianca, hanno detto che saranno inviati almeno 4mila nuovi militari, che andrebbero ad aggiungersi ai 9mila già presenti in Afghanistan. Il presidente ha anche lanciato un monito al Pakistan, accusato di proteggere i terroristi.

La nuova strategia dell'amministrazione Trump è una marcia indietro rispetto alle promesse elettorali: durante la campagna per le presidenziali Trump aveva definito la guerra in Afghanistan un "disastro totale" e uno "spreco di tempo e denaro", e aveva più volte chiesto il ritiro delle truppe americane. "Il mio istinto originale era tirarcene fuori, e storicamente mi piace seguire il mio istinto. Mi sono accorto che le decisioni sono molto diverse quando sei seduto dietro la scrivania dello Studio Ovale", ha spiegato il presidente statunitense.





Questo è un articolo pubblicato il 22-08-2017 alle 18:24 sul giornale del 23 agosto 2017 - 371 letture

In questo articolo si parla di attualità, afghanistan, militari, Stati Uniti, marco vitaloni, articolo, Donald Trump

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aMme