Passeggero turco perde il senno sulla nave. Prelevato al porto di Ancona dalla Polizia

Ancona 27/08/2017 - L'uomo, un cittadino turco al quale era stato imposto il rientro forzato, era a bordo di un traghetto che avrebbe dovuto portarlo dall'Italia alla Grecia, quando nella tarda serata di Domenica, cadeva preda di una crisi psichica. Per motivi sconosciuti perdeva ogni parvenza di autocontrollo, vittima di una crisi nervosa che sfociava nella violenza su se stesso: l'uomo fuori controllo prendeva violentemente a testate le paratie metalliche della nave.

Causando subbuglio e paura, per l'incolumità dello stesso e di tutti gli altri passeggeri, il comandante decideva di non partire, contattando le Forze dell'ordine per ricevere assistenza nella delicata questione. Si presentavano sulla nave gli Agenti di Polizia delle Questura di Ancona, con il supporto medico della Croce Gialla, che trovavano grandi difficoltà a calmare l'uomo. Oltre 40 minuti era necessari a persuadere il confuso passeggero a scendere dalla nave per essere caricato sulla volante della Polizia. Verrà sicuramente valutata la condizione medica e psichica del turco prima di valutare un secondo rientro.


di Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it





Questo è un articolo pubblicato il 27-08-2017 alle 21:01 sul giornale del 28 agosto 2017 - 762 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, Filippo Alfieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aMtt





logoEV
logoEV