Confcommercio, "Lavori in corso Stamira: è il periodo giusto?". Preoccupazione nel centro storico

galleria san martino Ancona 01/09/2017 - Cinti: “E’ mancata la condivisione con chi rappresenta le Imprese”. Lavori in corso Stamira: è il periodo giusto? Le preoccupazioni degli operatori del centro storico per l’apertura del cantiere del 4 settembre

ANCONA – Inizieranno lunedì prossimo, 4 settembre, tra la preoccupazione degli operatori del centro storico e di Confcommercio Marche Centrali. I lavori previsti in corso Stamira non fanno vivere sonni tranquilli agli imprenditori del centro storico e alla rappresentanza di Confcommercio Marche Centrali: “Siamo portatori delle preoccupazioni espresse dal nostro Consiglio Direttivo e dagli operatori in generale – attacca il presidente della Delegazione di Ancona Confcommercio Marche Centrali Francesco Cinti –, in riferimento ai lavori in corso Stamira che partiranno lunedì 4 settembre prossimo. I dubbi più vivi che sono emersi, sono quelli legati alla considerazione se il mese di settembre possa essere il periodo migliore per realizzare tali interventi che ovviamente condividiamo perché vanno a migliorare la città. Secondo noi dovrebbero essere programmati in altri periodi e penso, ad esempio, al mese di luglio e di agosto nei quali c’è un rallentamento naturale dell’attività economica pertanto i disagi connessi ai lavori creano meno problematiche alle attività economiche”. Questo il primo punto sollevato da Confcommercio Marche Centrali che lamenta però anche una “carenza di comunicazione” continua Cinti “e di condivisione degli interventi previsti”.

“Abbiamo appreso dai Media degli interventi previsti e non c’è stato nessun incontro, pur doveroso, nel quale l’amministrazione comunale avrebbe dovuto illustrare un così importante cantiere in una delle arterie commerciali del centro storico di Ancona. Chiediamo dunque che questo tipo di incidente, chiamiamolo così, non si ripeta in futuro e soprattutto che il Comune ci tenga costantemente aggiornati sull’andamento dei lavori. Non vorremmo che ci fossero ritardi sulle sei settimane previste per i lavori anche perché non è assolutamente ipotizzabile che eventuali problematiche emergenti vadano ad intaccare l’importante scia commerciale del prossimo Natale”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-09-2017 alle 16:28 sul giornale del 02 settembre 2017 - 817 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aMDq





logoEV