Nuovo anno scolastico al via. Tra investimenti del Comune e i vaccini obbligatori

5' di lettura Ancona 31/08/2017 - Sono 8,808 gli alunni iscritti a nido, materne, elementari e medie inferiori che siederanno sui banchi a partire dal 8 settembre (asili) e il 15 settembre (elementari e medie). L'assessore alle politiche educative Borini e l'assessore ai lavori pubblici Manarini presentano le novità per il nuovo anno scolastico. Obbligo vaccini: pronto il programma della Regione, ma nessuna esclusione nei prossimi due anni.

È stato presentato oggi, in concomitanza con la seduta del Consiglio Comunale il programma per l'anno scolastico 2017/2018 per le scuole dell'infanzia, elementari e medie inferiori 8ovvero gli istituti di competenza dell'amministrazione comunale. Sono 8,808 gli alunni già iscritti, ai quali si andranno a sommare le iscrizioni dei ritardatari, raggiungendo un numero complessivo di alunni vicino a quello dello scorso anno. Aumentano invece gli studenti stranieri (+66), che costituiranno il 17,39% del totale degli iscritti. L'istituto con più iscritti è quello di Grazie Tavernelle (1340) seguito da Pinocchio (1280) e Piano Archi (1171). Il numero stabile degli alunni ha permesso all'amministrazione di puntare sulla qualità delle strutture e della formazione di alunni ed insegnanti e dirigenti scolastici, per migliorare il servizio reso alla cittadinanza:

FORMAZIONE

Continueranno ogni due mesi gli le riunioni del tavolo dei dirigenti e dell'amministrazione comunale, all'insegna della condivisione delle problematiche e delle esperienze, così da mettere in rete un sistema di conoscenze che permetta la crescita di tutto il sistema scolastico anconetano. Un'iniziativa partita negli scorsi anni che, afferma con soddisfazione l'assessore Borini, a dimostrato grande efficacia nell'organizzazione e nel miglioramento delle criticità. Anche da questo tavolo sono usciti i temi che verranno affrontati nelle due occasioni di formazione dedicate agli insegnati all'apertura dell'anno scolastico.

“L'ingovernabile a Scuola” sarà il primo incontro dedicato agli insegnanti. Venerdì 1 Settembre la muse ospiteranno i 900 insegnanti delle scuole primarie di Ancona, in un incontro con lo psicologo e pedagogo Aldo Becce. L'incontro sarà un'anteprima del Festiva Kum, iniziativa di Massimo Recalcati che si terrà a Novembre e il cui tema sarà appunto l'ingovernabilità. Il prof Aldo Becce, psicologo argentino che da anni si occupa della psicologia infantile con il suo lavoro presso i servizi sociali e per il Tribunale per minorenni di Trieste, tratterà con i docenti i temi riguardanti il coinvolgimento personale ed emotivo dell'insegnante.

“L'intreccio delle relazioni nei contesti educativi” è l'incontro del 4 e 5 Settembre dedicato invece agli educatori ed insegnanti delle scuole dell'infanzia. Verranno trattate le dinamiche si vengono a creare tra adulti e bambini nel processo educativo dalla psicologa Nice Terzi e il pedagogista Marco Fibrosi.

EDILIZIA SCOLASTICA

200 mila euro i fondi investiti nel miglioramento delle strutture scolastiche, lavori completati nei mesi estivi, approfittando dell'assenza delle lezioni. Gli interventi seguiti dall'assessorato ai lavori pubblici sotto la guida di Manarini hanno interessato le scuole:

56 mila € alla Materna Tombari delle Palombare, spostate da un piano all'altro dell'edificio, hanno beneficiato di un rimodernamento e delle aule e servizi igenici e creazione di nuovi laboratori e il restauro della facciata condominiale.

39 mila € alla Scuola Collodi del Pinocchio, dove sono stati fatti lavori di ristrutturazione e ampliamento, che forniranno agli oltre 650 alunni della scuola un ambiente più vivibile ed accessibile, grazie anche all'istallazione di rampe di accesso e giochi per l'infanzia.

10 mila € Scuola Conero di Pietralacroce, dove sono stati rifatti i servizi igenici elementari. Il budget iniziale previsto di 30 mila euro è stato abbattuto dall'intervento dei genitori. Volontari che operano nel settore dell'edilizia e dell'idraulica hanno messo a disposizione dell'amministrazione le proprie conoscenze ed abilità nella realizzazione dei bagni delle scuole dei propri figli. Il risultato è, oltre un significativo risparmi per l'amministrazione comunale, che le piastrelle delle mura dei bagni accoglieranno gli studenti con riproduzioni dei quadri di Mondrian.

20 mila € Materne Via Redipuglia, per lavori di tinteggiatura e sistemazione interna.

25 mila € per la Materna Casa dei bambini e elementari De Amicis, per lavori di tinteggiatura, sistemazione interna e adeguamento servizi igenici

22 mila € per le scuole Da Vinci, Faiani, Don Milani, Podesti, per sistemazione interna, messa insicurezza dei balconi delle Faiani, protezioni per atti vandalici alle Don Milani.

Sono attualmente in corso i lavori alle scuole Fermi/Volta, che ospiteranno provvisoriamente la scuole Mercatini. Per la scuola Mercatini invece, che in seguito ad una verifica di vulnerabilità sismica è risultata inagibile, è stato deciso l'abbattimento e la ricostruzione (più economici di un eventuale dell'adeguamento). É già stata approvata la pratica per la demolizione e gli scavi ed il progetto della nuova struttura. A presto la partenza dei lavori che prevedono 180 mila € per la demolizione e gli scavi delle nuove fondamenta e 2 Milioni per la nuova struttura che promette di essere un'innovativa e architettonicamente moderna scuola, ecocompatibile e funzionale.

Il Nido Pollicino, già in via Fornaci Comunali, verrà invece trasferito all'interno del parco del Crass, nella struttura che ospita anche la scuola d'infanzia L'isola di Elinor. La struttura in via Fornaci Comunali rimarrà quindi interamente a disposizione della scuola d'infanzia Aporti.

VACCINI

La novità dell'anno e preoccupazione per molti genitori sono la nuove norme sull'obbligatorietà del vaccino. L'assessore Borini tranquillizza le famiglie:“anche prima dell'obbligatorietà dei vaccini, gli istituti di Ancona richiedeva ugualmente in ogni caso il libretto dei vaccini a scopo informativo” il che implica che per la maggior parte degli studenti risulteranno già certificati. Per chi ancora non dovesse aver presentato la certificazione o dovesse ancora vaccinare il bambino saranno disponibili numerosi punti di informazione, negli istituti, presso il comune e la regione. In ogni caso non saranno previste espulsioni, possibili solo nelle scuole non dellobbligo, prima dell'anno scolastico 2019/20 (tra due anni).

Buono studio a tutti!


di Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it







Questo è un articolo pubblicato il 31-08-2017 alle 19:46 sul giornale del 02 settembre 2017 - 1228 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo, Filippo Alfieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aMBj





logoEV