Farmacia del Piano: "Niente più farmaci, se non in magazzino". La causa mancato pagamento Asur

1' di lettura Ancona 08/09/2017 - La farmacia del Piano di Ancona non ci sta: "Niente più farmaci, se non in magazzino". La causa mancato pagamento dell'Azienda sanitaria locale. A riferirlo il titolare con tanto di manifesto

"Vi comunico di poter fornire da oggi farmaci e altri prodotti solo presenti a magazzino. La causa di questa forzata interruzione di fornitura ha un nome ed un cognome: è una dirigente Asl di Ancona". Scrive così il Dott. Roberto Catanzaro Titolare della Farmacia del Piano di Ancona. Uno sfogo nero su bianco con tanto di nome della Dirigente in questione che inneggia in prossimità dell'atrio dell'attività da qualche giorno e che sta destando preoccupazione tra la popolazione residente.

"La gentile Signora (...) si ostina, da fine maggio 2017, a non volere rimborsare i crediti che questa farmacia ha maturato da fine aprile in poi, cosa che fa regolarmente con tutte le altre farmacie di Ancona". prosegue il professionista nell'avviso.

La situazione sarebbe tale, dunque, che lo stesso Catanzaro "non potendo pagare le fatture ai fornitori", ha deciso di non ricevere più i rifornimenti necessari ai propri clienti. Una condizione grave a cui i vertici Asur promettono di porre al più presto rimedio.








Questo è un articolo pubblicato il 08-09-2017 alle 16:55 sul giornale del 09 settembre 2017 - 3680 letture

In questo articolo si parla di redazione, ancona, farmacia, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aMP8





logoEV