Non risponde al telefono e chiamano aiuto, ma la signora stava solo riposando

1' di lettura Ancona 17/09/2017 - Non rispondeva alle ripetute chiamate della sorella, la cui preoccupazione cresceva nelle ore, fino a decidere di chiamare i soccorsi alle 23 di Sabato, per accertarsi che fosse tutto a posto. Accorrevano allora in Via Flavia un mezzo della Croce Gialla di Ancona, l'auto medica e i pompieri, necessari ad introdursi nell'appartamento.

Una volta dentro però, si scopriva che la signora, lungi dal sentirsi male, era solo assopita in un profondo sonno. Svegliatasi la signora era stupita nel trovarsi tanti estranei in casa ed anche risentita verso la sorella, che pur abitando sullo stesso pianerottolo della sorella, non aveva minimamente pensato di suonare il campanello una volta constatato che questa non rispondeva al cellulare. I soccorsi rientravano dunque alle rispettivi basi, sollevati nel trovare la signora in buona salute, ma dubbiosi su come l'utilizzo dell'onnipresente cellulare abbia potuto far perdere piccole, ma importanti consuetudini, come attraversare un corridoio per suonare il citofono.


di Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it





Questo è un articolo pubblicato il 17-09-2017 alle 11:32 sul giornale del 18 settembre 2017 - 856 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, Filippo Alfieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aM7h





logoEV