Camerano: “Puliamo il Mondo 2017”. Volontari cercasi

2' di lettura 18/09/2017 - Vuoi fare qualcosa di utile per l’ambiente? Ti piacerebbe rimboccarti le maniche per ripulire un pezzo degradato del nostro territorio? Ti aspettiamo munito di guanti e scarponcini sabato 23 settembre alle ore 15.00 sul Belvedere “Fuori Porta” Via Loretana per operare presso il Bosco Mancinforte, Area verde Palasport e Giardinetti “For de Porta”.

Anche quest’anno infatti il Comune di Camerano in collaborazione con il Gruppo Scout aderisce all’iniziativa nazionale di volontariato ambientale “Puliamo il mondo 2017”. “Puliamo il Mondo” è l'edizione italiana di “Clean up the world”, www.cleanuptheworld.org, il più grande appuntamento di volontariato ambientale nel mondo che, nato a Sydney nel 1989, coinvolge ogni anno oltre 35 milioni di persone in circa 120 Paesi.

Dal 1993 Legambiente ha assunto il ruolo di comitato organizzatore in Italia, con la collaborazione di ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), UPI (Unione Provincie Italiane), Federparchi e con i patrocini di Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e di Unep (Programma per l’Ambiente delle Nazioni Unite).

“Puliamo il Mondo” è un’iniziativa di cura e di pulizia, un’azione concreta, per chiedere e avere città più pulite e vivibili. Un piccolo gesto di grande valore educativo che contribuisce a sviluppare il senso civico dei partecipanti.

Il significato più profondo di questa manifestazione è quello di prendersi cura del proprio territorio che spesso viene ridotto in uno stato di degrado a causa di comportamenti poco civili da parte di alcuni cittadini e intende dare un messaggio di civiltà, di attenzione alla cosa pubblica, e da l’opportunità a chiunque di dimostrare in maniera concreta che tiene al luogo in cui vive e che lo vuole bello e in ordine.

Anche quest’anno a Camerano il filo conduttore della manifestazione sarà quello di evidenziare la lotta tra l’inciviltà, la maleducazione, il menefreghismo, la pigrizia, l’ignoranza e la non curanza contrapposte al senso civico, all’amore per la natura, al rispetto per l’ambiente, alla consapevolezza, alla sensibilità, e al rispetto degli altri attraverso attività ludiche organizzate dal Gruppo Scout.

L’incivile abitudine di gettare piccoli rifiuti, come chewing gum, mozziconi di sigaretta e rifiuti di ogni tipo laddove capita senza curarsi dell’ambiente deve essere sostituito da un maggior senso civico che deve partire prima di tutto dall’educazione nelle scuole e nelle famiglie.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-09-2017 alle 15:23 sul giornale del 19 settembre 2017 - 439 letture

In questo articolo si parla di ambiente, attualità, volontariato, politica, camerano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aM9y





logoEV