Stop voucher, ad Ancona aboliti nonni vigili e servizi biblioteca

1' di lettura Ancona 19/09/2017 - Nonni vigili e biblioteche, Rubini (SEL - ABC):" Il comune non si nasconda dietro alla scomparsa dei voucher"

Quella che fino a qualche giorno fa sembrava solo una supposizione, oggi è invece una pubblicità ammissione dell'amministrazione comunale: il servizio di sorveglianza negli attraversamenti pedonali fuori dalle scuole e quello interno ad alcune delle biblioteche pubbliche della città è stato interrotto a seguito dell'abolizione dei voucher. Il comune dunque afferma di aver fermato due servizi utili tanto alla cittadinanza quanto a decine di pensionati volenterosi di di dare un mano per assenza di metodi di pagamento alternativi agli odiosi vouchers giustamente aboliti; la realtà però è un'altra ed è quella che vede l'amministrazione comunale incapace di studiare ed applicare sistemi alternativi di volontariato urbano dietro rimborso. Eppure in molte città d'Italia continuano ad offrire servizi di questo tipo dopo aver studiato metodi di remunerazione legalmente corretti e soddisfacenti per il sistema. Foresi e colleghi di giunta dovrebbero dunque evitare di trincerarsi dietro l'abolizione dei vouchers ed attivarsi fin da subito per dare seguito ad un servizio che la cittadinanza da sempre apprezza e non smette di richiedere.

Francesco Rubini, capogruppo SEL - Ancona Bene Comune


da Francesco Rubini

Consigliere comunale SeL Ancona Bene Comune





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-09-2017 alle 02:13 sul giornale del 19 settembre 2017 - 957 letture

In questo articolo si parla di politica, SeL, Ancona Bene Comune, Francesco Rubini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aM97





logoEV