Sharper tutta la ricerca in una notte a portata di bambino e non solo. Tra conferme e novità, un emergente rapper ed un inedito Rettore

5' di lettura Ancona 22/09/2017 - L'Università scende in piazza per la ricerca ad Ancona e lo fa per la quarta volta consecutiva in contemporanea con 300 città europee. Tutta la ricerca dei nostri tempi e la passione di chi ne ha fatto un lavoro concentrata in 24 ore per trasmettere anche ai più piccoli il desiderio di "ricercare" e di "perdersi" piacevolmente nella città dorica. La video intervista a Sauro Longhi: "Trasmettere con questo evento la passione, la bellezza, la felicità che uno prova nel sviluppare attività di ricerca e di studio"

Sarà una lunga notte quella del 29 settembre tutta dedicata alla ricerca. Il centro di Ancona si animerà per i più piccoli, ma anche giovani e meno giovani che vorranno mettersi in gioco andando alla scoperta del soprendente mondo dei ricercatori grazie a Sharper, un progetto europeo cofinanziato dalla Commissione Europea nel quadro delle Azioni Marie Curie del programma Horizon 2020. "Una notte che colloca Ancona nel centro dell'Europa, un'università di media grandezza, ma dentro i livelli di eccellenza in Europa" afferma Gian Marco Revel, professore e delegato Univpm alla progettazione europea.

Il mondo della ricerca si ferma, dunque, per Sharper dove intrattenimento e informazione si fondono per il puro piacere della scienza, ma la notte dei ricercatori è anche altro. Innovazione e tecnologia e soprattutto passione per la ricerca. Una notte che va dritta al cuore della città, in contenporanea con L'Aquila, Perugia, Palermo e Cascina. Piazza Roma, Corso Garibaldi e Piazza del Papa prenderanno vita con attività, spettacoli e laboratori a partire dalle 17. Una grande soddisfazione ed orgoglio per l'assessore del comune di Ancona Ida Simonella. "Portare nella piazza nella città la parte più nobile è motivo di orgoglio" spiega l'assessore.

Tra conferme e novità, i coner. La grande novità di quest'anno sarà la ricerca a portata di bambino. Piazza Roma infatti sarà lo spazio dedicato ai più piccoli con il corner “Sharper microgenius”, laboratori pensati per i bambini con giochi, intrattenimento e coderdojo. Per diffondere la scienza - ha spiegato Mattia Crivellini, responsabile di Sharper Italia - bisogna "puntare sui giovani di tutte le età, dall'età scolare alle superiori".

Saranno in piazza anche la Polizia Scientifica e il suo “Crime Lab”, l’Istat, l’Inrca e non ultima Amnesty International per non abbassare i riflettori sul giovane ricercatore ucciso Giulio Regeni. E poi “Sulle ali del vento” all’Arco Amoroso, una mostra fotografica, e “La Siria Perduta. La geomatica documenta” una mostra culturale a cura del Prof. Gabriele Fangi presso l’Informagiovani. E poi “Viaggi straordinari”, sempre all'Informagiovani, un incontro con il prof. Fiorenzo Conti appassionato della narrazione della scienza in Jules Verne.

Le aule delle facoltà si spalancheranno per ospitare anche i più piccoli. Dalle 9 di mattina i ricercatori, con gessetto e lavagna, si faranno professori per l'”Università per bambini” presso la facoltà di Economia. E sempre il mattino i ragazzi più grandi potranno andare a caccia dei gufetti di Sharper, la mascotte dell’evento, con il gioco a tappe “Research”, un viaggio nelle scienze applicate passeggiando per il centro storico della città di Ancona.

Non mancheranno le conferme con gli appuntamenti di sempre lungo Corso Garibaldi dove 30 esposizioni racconteranno cosa succede all'’Univpm. Si racconterà dei ricercatori di Economia, Agraria, Ingegneria, Medicina e Scienze. E poi il Medical check-up dove al vaglio sarà la propria età biologica, il “mare al microscopio” e l’esposizione di microrganismi acquatici per carpire i “mondi sommersi”. “Da Polo a Polo” ci sarà l'artico e l'antartico. Una simulazione del polo norn e polo sud tra orsi e pinguini per scoprire come viene condotta la ricerca in condizioni climatiche estreme. E poi la cena, anche quest’anno, per il “10x100 Date a researcher” dove i ricercatori si siederanno al tavolo con i commensali, per un pasto a base di scienza.

La sera di Sharper a Piazza del Papa, tra rapper, musica ed un inedito Rettore. A salire sul palco sarà il 32enne Guglielmo Bruno, in arte Willie Peyote, rapper di fama recente grazie al successo dei suoi dischi che interpreta come rapper e come cantautore di testi profondi stando alla critica. Ma la vera rivelazione sarà un'inedito Sauro Longhi, Rettore dell'univesrità politecnica delle Marche, che svestirà i panni ufficiali per dialogare con il nuovo che avanza, proprio con Willie Peyote. Un dialogo sulla ricerca dell'artista, musicale e non. Per esplorare un mondo apparentemente lontano dagli atenei delle università.

E poi Frank Sativa uno spettacolo Amat gratuito che porta la firma del presidente Gilberto Santini tra parole e musica alle 21:45. Mentre alle 23.00 scatterà una notte fatta di proiezioni e sfide con il “video mapping Challenge”. Speciali proiezioni agli infrarossi prenderanno vita rivelando le parti più calde degli avventori sulla facciata della chiesa di San Domenico. Non poteva inoltre mancare la “Silent Disco” con un djset dove tutti potranno ballare ascoltando in cuffia la musica

Qui il programma completo di Sharper 2017 Ancona dove si possono scaricare tutti gli eventi.








Questo è un articolo pubblicato il 22-09-2017 alle 17:19 sul giornale del 23 settembre 2017 - 2686 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aNhz





logoEV