“C'è un falco ferito sul mio terrazzo” la Forestale salva un raro esemplare in difficoltà

1' di lettura Ancona 24/09/2017 - La chiamata al nucleo Forestale del Comando Regionale dei Carabinieri è arrivata da un cittadino Anconetano, che nelle prime ore della mattina di Sabato aveva trovato un inaspettato ospite sul terrazzo della propria abitazione in Via Flaminia.

Il rapace era in evidente sofferenza, ferito ad un ala e incapace di riprendere il volo. Giunti sul posto i militari riconoscevano subito il raro esemplare di Falco Pecchiaiolo, un falco che compie lunghe migrazioni annuali, trascorrendo i mesi estivi in Europa, per fare poi ritorno nel periodo invernale nelle calde terre africane. Un viaggio lungo e impegnativo per l'animale, che viene duramente provato dalla migrazione. Proprio durante il ritorno in Africa l'esemplare trovato deve aver riportato la ferita all'ala, probabilmente dopo aver attraversato il Mar Adriatico.

Il Falco soccorso dai Forestali è stato portato alla clinica veterinaria S. Anna di Fabriano dove gli è stata medicata la ferita all'ala e poi affidato alla riabilitazione del Centro recupero rapaci gestito dal WWF, che permetterà all'uccello di tornare alla vita selvatica. Un caso particolare, ma non inedito per gli Agenti della forestale, che in questo periodo di migrazione degli uccelli vengono spesso contattati al numero di emergenza ambientale 1515 per soccorrere esemplari in difficoltà o stremati per l'incredibile viaggio.


di Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it







Questo è un articolo pubblicato il 24-09-2017 alle 15:09 sul giornale del 25 settembre 2017 - 763 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, Filippo Alfieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aNjB





logoEV