Case popolari, Sanna (Udc): " No a speculazioni propagandistiche"

Tommaso Sanna Ancona 26/09/2017 - La mozione presentata dai colleghi di maggioranza Polenta, Milani e Grelloni in tema di nuovi requisiti per accedere alle case popolari potrebbe essere, in linea di principio, condivisibile nel TITOLO, ma la ritengo improvvida ed inaccettabile ella modalità e nei contenuti.

Provo a spiegare il perché riassumendo alcuni passaggi: il sottoscritto da circa due anni ad oggi, cadenzatamente, ha fatto e sta facendo delle assemblee con persone ed amici interessati alla vita della città che si confrontano con il Sindaco Valeria Mancinelli. Mesi fa, ad una di queste assemblee, emerse la problematica delle graduatorie delle Case Popolari laddove alcuni casi eclatanti di persone bisognose di alloggio non riuscivano a vederselo assegnato penalizzate dagli attuali indicatori. Ho raccolto il suggerimento e l'ho trasformato in un argomento, stante la "DELICATEZZA" della questione sia da un punto di vista sociale che normativo, preferibilmente da discutere con l'intera maggioranza in un tavolo di confronto. Lunedì scorso, ho inviato una mail a tutti i capigruppo di maggioranza, il sindaco e il Segretario Comunale UDC dove elencavo, a mio avviso, le priorità da tenere in considerazione nel programma elettorale della prossima sindacatura: a) ZONA DI TUTELA BIOLOGICA - RIPOPOLAMENTO - verificando la possibilità condivisa con associazioni, imprenditori della nautica e tutti gli anconetani che hanno a cuore il mare di Ancona; b) GIOVANI COPPIE, fare in modo che le giovani coppie di Ancona non emigrino verso le cittadine limitrofe, studiare interventi possibili che rendano appetibile comperare/affittare una casa ad Ancona con tariffe agevolate nelle utenze gas e acqua, TARI e sui servizi a domanda tipo asili nido ecc.; c) RISOLUTEZZA su chi imbratta, distrugge i studiando sanzioni pecuniarie incisive; d) VIGILI URBANI, un più costante contatto con l'amministrazione ed il corpo della Polizia Municipale, un comandante esterno e percorsi formativi per agenti e ufficiali; e) ho sottolineato un sogno - un tram che faccia un percorso tra le bellezze della città sfruttando anche le rotaie esistenti e, raccogliendo il suggerimento segnalatomi in assemblea, la GRADUATORIA delle CASE POPOLARI dove in dico la "POSSIBILITA'" di classificare due distinte graduatorie equamente ripartite, effettuando una ricognizione per individuare criteri oggettivi di assegnazione. In una coalizione di governo è opportuno dibattere e, con l'apporto concreto di tutti, cominciare a disegnare il programma elettorale; la mozione dei colleghi, in questo momento, ha un sapore più che altro propagandistico.

TOMMASO SANNA CAPOGRUPPO UDC






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-09-2017 alle 22:20 sul giornale del 27 settembre 2017 - 763 letture

In questo articolo si parla di udc, politica, Tommaso Sanna

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aNoN