Sicurezza stradale, Conerobus ottiene la certificazione di qualità. Il presidente Papaveri "importante risultato"

Muzio Papaveri, presidente Conerobus Ancona 26/09/2017 - Tra le prime aziende di trasporto pubblico in Italia ed Europa a conseguire il riconoscimento: nell’ultimo triennio sinistri in calo di oltre il 25%

La sicurezza rappresenta uno dei punti cardine su cui si concentrano l’attenzione e l’impegno di Conerobus Spa e ora, anche un ente terzo, Dnv- Gl, promuove a pieni voti le pratiche messe in atto dall’azienda per garantire all’utenza un sistema di trasporto sempre più sicuro. La società per la mobilità intercomunale di Ancona ha infatti ottenuto la certificazione secondo lo standard internazionale Iso 39001, la norma che indica i requisiti da seguire per dotarsi di un valido sistema interno di gestione della sicurezza stradale e che ha, come obiettivo strategico, la riduzione degli incidenti stradali.

“Siamo una delle pochissime aziende di trasporto pubblico, sia a livello nazionale che europeo – afferma il presidente di Conerobus Muzio Papaveri – ad aver raggiunto questo importante risultato che testimonia l’affidabilità del servizio e la volontà di continuare a lavorare per offrire all’utenza prestazioni sempre più efficienti. L’importante certificazione non è obbligatoria, l’abbiamo chiesta ed ottenuta su base volontaria perché avvertiamo la responsabilità che il nostro ruolo comporta in termini di sicurezza per tutti i passeggeri e gli utenti della strada. Ora dobbiamo impegnarci a seguire una serie di buone pratiche e procedure per mantenere e migliorare gli standard, verificando ed analizzando i risultati ottenuti così da tracciare un quadro efficace per identificare i pericoli derivanti dalla circolazione stradale ed adottare, nel caso sia necessario, azioni conseguenti”.

Conerobus, dal canto suo, è da tempo attiva nel garantire una mobilità sicura, attraverso un complesso di attività, come una meticolosa e programmata manutenzione dei mezzi e continui corsi di aggiornamento e formazione del personale. Politica che ha permesso all’azienda di ottenere risultati confortanti: negli ultimi tre anni i sinistri nei quali sono rimasti coinvolti i mezzi della società sono diminuiti di oltre il 25%, con un’incidenza minima sul numero complessivo degli incidenti stradali. La certificazione Iso 39001 ha anche ricadute sulla sicurezza dei dipendenti e sulla salvaguardia della loro salute e introduce i concetti di responsabilità condivisa e comportamenti responsabili.

“Da parte di Conerobus – conclude Papaveri – la formazione e sensibilizzazione del personale sulle tematiche della sicurezza è costante. Nel 2017 per i nostri autisti abbiamo previsto un corso di guida sicura, che si concluderà a fine anno. Naturalmente per rafforzare i programmi di azione per la sicurezza stradale serve anche la collaborazione di istituzioni ed enti interessati, con i quali è nostra intenzione farci promotori di tavoli di confronto”. La certificazione Iso 39001, che per la prima volta in Italia era stata attribuita nel 2015 alla controllata di Conerobus, Conerobus Service, va ad integrarsi con le altre già ottenute: la Iso 9001 per il sistema qualità e la Iso 14001 per la gestione ambientale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-09-2017 alle 22:39 sul giornale del 27 settembre 2017 - 739 letture

In questo articolo si parla di attualità, conerobus, Muzio Papaveri, presidente Conerobus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aNoQ