Piedibus, 5 le linee attive in città

10/10/2017 - Le belle giornate d'autunno rendono gradevole al mattino una bella passeggiata con gli amici prima di entrare a scuola. Ancora meglio, se per raggiungere il proprio istituto, si può passare attraverso un parco. Così il Piedibus diventa un appuntamento piacevole e una bella occasione per fare un po' di moto e amicizia.

Ma il Piedibus non fa bene solo agli studenti. Aiuta l'ambiente, limitando l'utilizzo delle auto per raggiungere le scuole, favorisce la condivisione tra i genitori volontari che seguono ogni giorno i diversi percorsi pedonali che raggiungono le varie scuole.

 

Sono in tutto 5 le linee Piedibus attivati in città. La linea che porta alle  Collodi conta 30 bambini iscritti e 15 genitori volontari che si alternano all'accompagnamento; alle scuole Socciarelli 20 gli iscritti e 6 genitori oltre a  2 nonni volontari. Alle scuole Antognini 25 iscritti con 19 genitori volontari e 2 insegnanti. Alle Don Milani 28 iscritti e 13 genitori volontari; alle De Amicis 15 iscritti con  5 genitori volontari.  A breve dovrebbe partire la seconda linea piedibus per le Don Milani e la seconda linea per le De Amicis.

Il Piedibus è il modo più sicuro, ecologico e divertente per andare a scuola, è raccomandato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e da tante autorevoli voci di pediatri e pedagogisti e fa parte del progetto, promosso dal Comune di Ancona  "La città che cammina". Non solo. Il Piedibus viene utilizzato anche per le uscite didattiche e all'interno del progetto sono previste negli istituti scolastici lezioni di educazione stradale.

 

Una delle linee più interessanti è quella di Torrette, delle scuole Don Milani. Qui sono coinvolti 13 genitori volontari che a turno accompagnano 28 bambini attraverso il percorso che ha delle caratteristiche originali. Realizzato dal Comune di Ancona (in Italia non risultano realizzazioni di progetti simili), è stato creato attraversando una zona di campagna, in mezzo alla natura, collegando il parco del quartiere alla scuola.

Il percorso in questione, che è stato chiamato la "La strada dei Bambini" è tutti giorni utilizzato anche dai ragazzi delle scuole medie, genitori, anziani, padroni di cani e cittadini del quartiere. Attualmente l'amministrazione sta lavorando per aprire anche una seconda linea per il quartiere nuovo sopra la scuola ed è intervenuta anche per rendere più agevole il percorso attuale de “La strada dei bambini” eliminando anche alcune crepe in alcuni tratti del terreno, dovute principalmente alla siccità e piccoli smottamenti.

 

Soddisfazione è stata espressa anche dai genitori, in particolare dalla referente dei volontari del Piedibus delle Don Milani, la quale ha sottolineato come “il Comune si sia subito attivato, prima ancora dell'inizio dell'anno scolastico, per comprendere le problematiche ed individuare le soluzioni più efficaci per rendere agevole il percorso dei ragazzi. Va inoltre detto – conclude la coordinatrice del Piedibus Don Milani - che tra noi ed il Comune c'è una continua e proficua collaborazione”. La stessa che è stata messa in atto con i volontari che collaborano negli altri cinque Piedibus attivi in città.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-10-2017 alle 19:25 sul giornale del 11 ottobre 2017 - 1112 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, comune di ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aNP1