Intesa tra il Tribunale di Ancona e l’Ordine degli Avvocati sul patrocinio nei procedimenti di protezione internazionale

2' di lettura Ancona 17/10/2017 - Giovanni Spinosa, Presidente del Tribunale di Ancona, Serenella Bachiocco, Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Ancona e Sergio Casarella, Coordinatore dell’ufficio del processo della protezione internazionale, hanno sottoscritto un protocollo di intesa condiviso con tutti gli ordini degli avvocati delle Marche.

La normativa (Decreto Legislativo 25/2008) prevedeva fino al 17 agosto 2017 che, nel caso in cui la richiesta di protezione internazionale proposta alla Commissione per il riconoscimento presso la Prefettura non fosse stata accolta, potevano essere proposti ricorso avanti il Tribunale in funzione monocratica e successivamente ricorso in appello e successivo ricorso in Cassazione. Attualmente vi è un solo grado di giudizio avanti al Tribunale riunito in composizione collegiale. “Il protocollo – ha detto l’Avv. Bachiocco - chiarisce anche i costi a carico del richiedente per ciascuna fase del procedimento fermo restando la riduzione del 50% come prescritto dalla legge quando si richiede il patrocinio a spese dello stato”.

Il protocollo si basa sulle linee guida convenute tra Consiglio Nazionale Forense e Consiglio Superiore della Magistratura, sull'attenzione prestata alla crescita esponenziale dei flussi migratori e dei conseguenti procedimenti per l'ottenimento della protezione internazionale, ed alle ammissioni al patrocinio dello Stato per le spese legali, cercando di dare una linea comune.

Dal 2016 ad oggi i procedimenti avviati avanti al Tribunale sono circa 2.550 di cui poco meno della metà sono residuali e si concluderanno passando per tutti i gradi di giudizio, Dal prossimo 20 novembre andranno in discussione i procedimenti che prevedranno la competenza del giudice monocratico.

I procedimenti avanti al Consiglio dell'ordine relativi all'ammissione provvisoria al beneficio del patrocinio a spese dello stato sono più che triplicati rispetto ai due anni fa. Erano circa 1.500 nel 2015. Saranno oltre 5.000 nel 2017.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-10-2017 alle 17:18 sul giornale del 18 ottobre 2017 - 721 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, avvocati, Ordine degli Avvocati di Ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aN5S





logoEV