Eduopen: università alla portata di tutti con UNIVPM

3' di lettura Ancona 07/11/2017 - Corsi e crediti online da 14 atenei pubblici italiani grazie al portale Eduopen lanciato dal MIUR. Continuano i Mooc (massive open online courses) all'Università Politecnica delle Marche, dal 13 novembre saranno fruibili anche International Economics e Digital Culture Heritage.

Online e aperti a tutti, sono i MOOC (massive open online courses) grazie a eduopen.org, piattaforma creata da 14 atenei pubblici italiani e tra questi l'Università Politecnica delle Marche, per offrire a tutti e gratuitamente l’opportunità di seguire percorsi formativi di alta qualità a distanza. I corsi Moocs sono tenuti dai docenti universitari e prodotti dalle università. Dopo il successo riscontrato dai primi Mooc Univpm sull’entomologia e gli insetti edibili, dal 13 novembre sarà possibile seguire i corsi International Economics e Digital Culture Heritage.

Il percorso “Digital Cultural Heritage” intende delineare uno scenario all’interno del quale queste tecnologie digitali possono essere utilizzate e possono cambiare l’approccio tra gli studiosi e gli utenti in generale. Il corso è diviso in tre moduli. Il primo modulo si occupa delle acquisizioni del dato 3D per l'ottenimento di un perfetto fac-simile digitale come strumento di conoscenza, testimonianza, salvaguardia di un bene. Il secondo modulo si occupa della gestione dei dati, della loro condivisione e diffusione attraverso diverse piattaforme con diversi tipi di utilizzo, che a seguito dell’enorme incremento delle informazioni a disposizione sta diventando un aspetto fondamentale nell'ultimo decennio. Ultimo tema, trattato nel terzo modulo, è quello della fruizione digitale da un punto di vista delle tecnologie e quindi anche delle tecniche di realizzazione e accesso ai contenuti digitali, multimediali, capaci di arricchire l’opera di una serie di informazioni per migliorarne la comprensione e l’apprendimento. Il corso è coordinato dal Prof. Paolo Clini (in collaborazione con il Prof. Emanuele Frontoni e Maura Mengoni) con il patrocinio di DiCultHer (La Scuola a Rete in Digital Cultural Heritage, Arts and Humanities aggrega oltre sessanta organizzazioni tra università e enti di ricerca)

Il percorso in International Economics si compone di due parti: "International Economics: The Real Economy" and "International Economics: The Monetary Economy" e un corso Capstone. Il Pathway si prefigge di fornire specifici strumenti per l'analisi dell'economia internazionale ed esplorare la più aggiornata evidenza e l'interpretazione dei fenomeni attuali e più rilevanti dell'economia reale internazionale e dell'economia monetaria internazionale. Al di là di questi obiettivi generali si propone di presentare ed analizzare in modo critico la posizione del nostro paese, l'Italia, nell'economia mondiale in rapida evoluzione.

Qui il catalogo completo con tutti i corsi MOOC Univpm, attivi e in corso di attivazione con tutti i docenti https://learn.eduopen.org/eduopen/institution_details.php?institutionid=23

Il portale è stato lanciato ad aprile al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, che ha sostenuto e finanziato il progetto EduOpen realizzato dagli atenei in collaborazione con i consorzi Cineca e Garr (il cui presidente è il Rettore Univpm Sauro Longhi) su piattaforma open source. EduOpen si presenta come un’opportunità didattica innovativa accessibile e rivolta a tutti, dai giovani ai pensionati, dai professionisti agli insegnanti. Nasce guardando anche al di là dei confini italiani: per frequentare le lezioni è sufficiente una connessione Internet e presto saranno disponibili corsi in inglese su tematiche nelle quali le università italiane vantano unicità e livelli di eccellenza internazionali. Allo stesso tempo, l’iniziativa non dipende da grandi organizzazioni estere e non ha fini di lucro.

"La partnership tra la Federazione Idem-Garr e la comunità EduOpen semplifica l'accesso di milioni di studenti ai MOOCs – ha dichiarato Sauro Longhi, rettore dell’Università Politecnica delle Marche e presidente Garr - Per gli studenti universitari e i laureati, non solo italiani, ma di qualsiasi nazione, già in possesso di credenziali validate dalla propria università, l'accesso ai MOOCs in modalità federata è immediato e senza alcuna necessità di registrazione. Le identità digitali federate IDEM ed eduGAIN, sono già disponibili a circa 4 milioni di persone in Italia e ad oltre 30 milioni di persone da tutto il mondo”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-11-2017 alle 21:13 sul giornale del 08 novembre 2017 - 2074 letture

In questo articolo si parla di attualità, università, università politecnica delle marche, ancona, univpm

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aOH4





logoEV