Falconara: divisioni all'interno di "Insieme Civico", Marinacci unico candidato. La lettera di Giampaoletti

26/11/2017 - Con stupore apprendo che alcuni componenti di Insieme Civico per Falconara si sono riuniti per criticare la scelta del sottoscritto riguardo il mancato appoggio alla candidata Sindaco Signorini.

Da che pulpito possono queste persone parlare di Insieme Civico per Falconara quando:

  1. Yasmin è stata espulsa nel 2015 dal movimento e diffidata per non usare il nome di Insieme Civico
  2. L'ex coodinatore Michele Chiappa sono circa 10 mesi che non partecipa alle riunioni che ci sono state fino al mese di giugno
  3. Canalini sono due anni che non si presenta agli incontri
  4. La Face scomparso dopo le elezioni

Unica persona che poteva parlare a questo incontro era l'Ass. Fiorentini che durante gli incontri era presente diceva che i rimanenti del gruppo dovevano collaborare per alcuni progetti, ma nessuna informazione veniva fornita al gruppo di lavoro.

Riguardo gli altri nominativi che sono stati citati sono da svariati mesi latitanti, visto che la possiibilità di lavorare ai progetti non c'era perche la Fiorentini nonostante richieste non forniva nulla come ha fatto l'ex consigliera Yasmin.

Vorrei ricordare che tutte queste persone non appartengono al movimento Insieme Civico visto che non hanno rinnovato l'adesione perciò non devono essere informati di nulla sulla organizzazione del movimento.

Credo che i cittadini di Falconara devono essere a conoscenza degli schemi politici che sono stati costruiti in questi periodo perciò iniziamo:

A marzo 2017 ho proposto alla Fiorentini presenti altre persone se accettava di fare il candidato Sindaco per Insieme Civico e successivamente a maggio ho richiesto ancora se accettava ed entrambi le volte ERA PRONTA ALLA CANDIDATURA. Il problema è che la Fiorentini deve sempre dare una risposta a Brandoni cosi nel silenzio piu assoluto fino a fine agosto non sentendo nessuno ho richiesto alla Fiorentini se era ancora disponibile e AFFERMATIVAMENTE ha risposto di SI. Dopo qualche mese apprendo dai giornali che la Signorini è la candidata scelta dalla maggioranza, ma quale maggioranza quella della giunta e consiglieri, ma non dai referenti e direttivi delle liste che avevano appoggiato Brandoni.

Chiedo subito l'incontro con Brandoni e la Fiorentini per chiarimenti e mi confermano la loro scelta perciò la coerenza della Fiorentini e quella di non rispondere per vari mesi per non creare caos in Giunta.

Ho sempre dichiarato che le scelte devono essere state condivise insieme mentre questa volta ma come tante altre non è stato fatto.

Ricordo anche la storia dell'elezione di Aldiry a Presidente del Consiglio che nonostante la contrarietà di Insieme Civico e del gruppo (formato quella volta da alcuni componenti che adesso appoggiano la Signorini) è stata nominata sia dal consiglio ma scelta dalla maggioranza per una richiesta tassativa degli Astolfi per non creare problemi per eventuali votazioni future.

Voglio riconoscere al Sindaco Brandoni la correttezza nei confronti di Insieme Civico perchè dopo 2 anni e mezzo di mandato ha dato un assessorato al nostro movimento per un accordo di rotazione con Ridisegnare Falconara ma il candidato era Michele Chiappa ma per la legge Del Rio quote rosa siamo stati costretti a scegliere la Fiorentini che si sperava dopo il VOLTAFACCIA della consigliere Aldiry poteva fornire un supporto al gruppo ma questo non è stato fatto.

L'unica persona che mi sento di ringraziare è Stefano Nocioni che con la sua correttezza ha dato le dimissioni per motivi di lavoro e studio, ma ha sempre coordinato le riunione ecc nonostante le difficoltà delle persone del gruppo e soprattuto delle persone elette che rappresentavono Insieme Civico ma non davano supporto costruttivo al gruppo.

Infine vorrei ricordare che ai componenti del direttivo era stato data carta bianca riguardo le scelte che riguardavano Falconara visto che Insieme Civico con le sue liste o collaborazioni con altre liste tiene sempre conto che devono essere le persone del luogo a fare le scelte migliori per dare la possibiltà ai cittadini di trovare delle soluzioni migliori.

Perciò gia nel mese di agosto ho inziato a contattare alcune persone per creare un nuovo gruppo tenendo conto della candidatura della Fiorentini, ma le scelte sue e quelle di Brandoni hanno determinato che Insieme Civico nelle prossime elezioni si presenta con un suo candidato nella persona di Matteo Marinacci persona stimata che si farà conoscere dai cittadini falconaresi.

Non è un politico, è un cittadino che si mette in giorco per la sua città, una persona che dalla mattina alla sera indossando una divisa rispetta le regole e può dare una sicurezza ai cittadini e potrà dimostrate con tutta la squadra che si sta formando che i cittadini PULITI e non politici visto che alcuni componenti della maggioranza attuale appartengono a partiti politici e si nascondono dietro a delle LISTE CIVICHE per paura di perdere i voti con i simboli di partito. Viva la correttezza.

Insieme Civico per Falconara cercherà in tutti i modi di portare a conoscenza le richieste dei cittadini con progetti semplici ma fattibili e far rinascere Falconara, Palombina, Castelferreti tramite la sicurezza, l'ambiente, sociale, lavori pubblici tenendo sempre conto delle esigenze dei cittadini che in questi anni sono venuta a mancare per solo scelte politiche.

Saranno i cittadini che sceglieranno NOI ADESSO CI METTIAMO LA FACCIA e non rimaniamo a criticare ma a FARE.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-11-2017 alle 19:09 sul giornale del 27 novembre 2017 - 1098 letture

In questo articolo si parla di politica, falconara marittima, Marco Giampaoletti, insieme civico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aPj3





logoEV
logoEV