In possesso di I-phone rubato a Numana, accusato di ricettazione operaio milanese

Ancona 17/12/2017 - Stava trascorrendo in agosto le proprie vacanze estive in un Camping di Numana, quando aveva subito il furto del telefono, uno I-phone di ultima generazione dal valore di circa 900€. Subito il turista, un 50enne torinese, si era rivolto alla Stazione dei Carabinieri di Numana per sporgere denuncia e proprio la celerità e la precisione delle informazioni fornite hanno permesso ai Militari di individuare il nuovo possessore del telefono, ottenuto illecitamente.

Una sofisticata indagine, per la quale i Carabinieri di Numana si sono avvalsi di avanzate tecniche che permettevano prima di stabilire il luogo della refurtiva e inseguito di rintracciare, senza ombra di dubbio, l'utilizzatore improprio del dispositivo. A risultare possessore del telefono rubato un'insospettabile operaio incensurato del milanese, la cui presenza su ricostruzioni effettuate, era attestabile sulla riviera di Numana nello stesso periodo del furto. Ancora non si sa chi abbia compiuto il furto o se il telefono abbia “girato più mani”, ma nel frattempo a carico dell'operaio milanese è scattata la denuncia per il reato di ricettazione presso la Procura di Ancona, mentre il legittimo proprietario rientrava in possesso del telefono.


di Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-12-2017 alle 19:08 sul giornale del 18 dicembre 2017 - 731 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona, Filippo Alfieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aPYI





logoEV