Coni: il presidente Luna incontra le giovani promesse del Tennis delle Marche

29/12/2017 -

I campioni del settore giovanile accolti alla sede del Comitato regionale Luna: «Grazie per quello che state facendo per le Marche sportive» ANCONA, 29 DICEMBRE 2017 – Sono le promesse del tennis italiano, giovani e giovanissimi, vincitori dei titoli italiani di categoria e tra i migliori d’Europa e del mondo. Sono i campioni marchigiani della racchetta che il presidente del Coni Marche Fabio Luna - insieme al suo vice Giovanni Torresi (che proviene dal mondo del tennis) ed al presidente regionale della Fit, Emiliano Guzzo - ha voluto incontrare questa mattina alla sede del Comitato per congratularsi con loro per i risultati ottenuti in questo anno, ringraziandoli per il loro impegno nel tenere alta la bandiera dello sport marchigiano. Un momento che è stato anche occasione di confronto con i giovani atleti, i loro allenatori ed i loro dirigenti. Un’iniziativa che il presidente Luna, dopo l’appuntamento con la Vela il mese scorso, intende ripetere anche con le altre Federazioni. «Ritengo sia importante conoscere i campioni marchigiani che in Italia e nel mondo sia nei livelli di vertice sia nei settori giovanili portano alta la bandiera dello sport delle Marche – ha affermato Luna -. Spero che il riconoscimento al vostro lavoro da parte del Coni possa essere uno stimolo a fare sempre meglio, ma spero anche che questo nostro incontro possa essere utile a voi per conoscere più da vicino la realtà e l’attività del Comitato. Da parte mia – ha aggiunto ancora Luna – non posso che dirvi grazie per quello che state facendo per le Marche sportive e vi invito a farlo sempre in maniera corretta e senza scorciatoie, perché sul lungo periodo le scorciatoie non pagano. Insieme, e il Coni lo fa in prima linea da sempre, dobbiamo batterci per incrementare sempre di più la pratica sportiva. Le Marche sono la quarta regione in Italia per numero di tesserati (quasi 11mila ogni 100mila abitanti - dati ultimo censimento Istat, ndr), ma dobbiamo fare ancora di più». L’importanza della giornata, sottolineata anche dal vice presidente del Coni Marche ed esponente del mondo del tennis, Torresi, e dal presidente della Fit Guzzo. «Il Coni Marche è la massima istituzione sportiva della regione. È un onore per noi ospitarvi, ma anche per voi essere qui oggi» le parole di Torresi. «Oggi è la dimostrazione che abbiamo fatto qualcosa di buono – ha rimarcato Guzzo – . Vorrei ricordare che siamo anche l’unica Federazione marchigiana che ha vinto il Trofeo delle Regioni. Vorrei sottolineare inoltre – ha proseguito – che siamo una Federazione virtuosa con un comitato numeroso, affiatato ed operativo. Per questi miei ultimi due anni e mezzo di mandato ho un obiettivo da raggiungere: dare una casa del tennis a questa regione, affinché i nostri ragazzi, che si stanno rivelando pieni di talento, passione e grandi capacità tecniche ed agonistiche, possano continuare a formarsi qui nella loro regione almeno fino a 16 anni, senza necessità di spostarsi altrove, allontanandosi molto giovani da casa e dalla famiglia».

Ad essere presenti oggi al PalaRossini ed a ricevere il riconoscimento del Coni Marche: Francesca Tassi, campionessa italiana nel doppio, assieme a Nadin Barbarossa (oggi assente perché malata), la squadra under 12, del Circolo tennis di Porto San Giorgio, che ha vinto il titolo italiano, composta da Andrea Di Felice, Lorenzo Sciahbasi, che per la prima volta per le Marche ha vinto a Prato il Trofeo Morini, Andrea Meduri, tra i migliori tennisti d’Europa, anche lui vincitore del Trofeo Morini. Ancora: Luca Nardi, campione italiano under 13 e under 14 e semifinalista agli Europei in Francia. Premiata anche Yaima Perez Wilson arrivata in finale ai Campionati italiani under 12 e vincitrice del Trofeo Morini, Jennifer Ruggeri semifinalista al campionato italiano under 14. Assente, oltre a Nadin Barbarossa, campionessa italiana nel doppio under 11, Federica Urgesi, che non si trova nelle Marche in questi giorni, campionessa italiana nel doppio under 12, in coppia con un’atleta non marchigiana.

Non hanno potuto partecipare anche i tre astri nascenti del tennis mondiale: Stefano Travaglia, impegnato a Dubai, 132esimo tennista al mondo, Gianluigi Quinzi (320esimo al mondo), sotto allenamento come anche Elisabetta Cocciaretto (under 16), in partenza per la preparazione in Australia. A ricevere i riconoscimenti del Coni anche il tecnico Massimiliano Albarella, il vice presidente della Fit, Paolo Scandiani, ed il responsabile Fit per il settore giovanile, Andrea Pallotto, l’atleta Carlos Perez Wilson.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-12-2017 alle 23:01 sul giornale del 30 dicembre 2017 - 809 letture

In questo articolo si parla di sport, ancona, tennis

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQin