Nursind, Psichiatria: “Aumentano i casi di aggressioni e violenza tra pazienti e operatori”

04/01/2018 - Nursind, Psichiatria: “Aumentano i casi di aggressioni e violenza tra pazienti e operatori”

NurSind Ancona.Perdurano gravi situazioni di disagio presso la U.O. Clinica Psichiatrica dell’AOU Ospedali Riuniti di Ancona, senza che la Direzioni vi rivolga la dovuta attenzione. Per questo è stata inviata opportuna segnalazione dalla Segreteria NurSind di Ancona alla Direzione Aziendale, alla Regione, al Servizio Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro e all’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Ancona, per interventi urgenti del caso. Nella U.O. Clinica Psichiatrica, da troppo tempo, i pazienti ricoverati eccedono costantemente il numero delle 20 degenze autorizzate per questo reparto. In pratica si ha stabilmente una media di 24 pazienti con problemi psichiatrici acuti ricoverati, fino ad avere ormai di frequente anche un massimo di 27 pazienti. Così alle 10 stanze del reparto che normalmente sono capienti e attrezzate per ospitare solo 2 letti e pazienti, sono di prassi aggiunti altri 2 letti per gli extra ricoveri “urgenti”. Le conseguenze di questo atipico sovraffollamento espongono i pazienti e gli operatori sanitari, in primis gli infermieri che li assistono h.24, a molteplici pericoli. I pazienti con problemi psichici, hanno necessità di un ambiente particolarmente tranquillo, con privacy e confort alberghieri, spazi e assistenza adeguate anche per soccorrerli in caso di emergenza. Tutto ciò in queste condizioni è impossibile da realizzare. I letti aggiuntivi nelle camere diminuiscono gli spazi vivibili e d’intervento, i servizi igienici sono insufficienti, il microclima diviene spesso insalubre inoltre non sono disponibili le unità testa-letto con i dispositivi per affrontare una emergenza clinica (non vi sono gli attacchi per l’Ossigeno-terapia, l’aspirazione e le necessarie prese elettriche per utilizzare monitor, pompe infusive, defibrillatori, ecc.) In queste condizioni, come più volte protestato dal sindacato NurSind di Ancona, i rischi si tramutano in incidenti e danni per pazienti e sanitari. Sono aumentati gli episodi di aggressione e violenza tra i pazienti e verso gli operatori e l’ultima rilevazione dello stress lavoro correlato per i dipendenti in servizio presso l’U.O. di Psichiatria ha mostrato dei livelli in incremento critici.

Cosa si aspetta? Che si arrivi agli albori delle cronache per ciò che già si può facilmente ipotizzare? A tutela dei pazienti e degli operatori sanitari, il NurSind chiede quindi che le Istituzioni preposte al monitoraggio, sorveglianza e sicurezza dei luoghi di lavoro e alla salvaguardia del diritto di protezione e dignità degli stessi, intervengano con azioni urgenti a sanare l’incresciosa situazione dell’U.O. Psichiatria AOU Ospedali Riuniti di Ancona.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-01-2018 alle 01:57 sul giornale del 04 gennaio 2018 - 981 letture

In questo articolo si parla di attualità, giorgio girelli, conservatorio rossini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQn3





logoEV