Falconara: per il 30° Gianfranco Badiali screening gratuito dei nei fino a sabato mattina

ospedale generico 10/01/2018 - Oltre 950 prenotazioni, ma è ancora possibile inserirsi, e 216 visite nella prima giornata di screening dermatologico. Questi i primi numeri del 30° Gianfranco Badiali, l’iniziativa organizzata dal Gruppo Amici per lo Sport, in collaborazione col Comune di Falconara Marittima e 33 medici dermatologi.

L’evento si è aperto infatti lunedì mattina con il convegno sui nei/nevi organizzato al Liceo Scientifico Sportivo “L.Cambi”, moderato dal Presidente dell’Ordine dei Giornalisti delle Marche, Franco Elisei, e al quale è intervenuta anche la Dottoressa Annamaria Offidani di “Ospedali Riuniti di Ancona”. Sempre lunedì, ma nel pomeriggio, amici, compagni, familiari e centinaia di ‘semplici’ falconaresi hanno partecipato alla Santa Messa concelebrata in memoria dell’atleta prematuramente scomparso per un melanoma dall’arcivescovo Spina e dai parroci cittadini al Palasport Badiali.

Gianfranco Badiali moriva infatti 30 anni fa. Giocava a pallavolo nella Kutiba Falconara, aveva solo 26 anni. Il male si annidava in un neo sulla gamba. Il volley marchigiano non lo ha mai dimenticato e ogni anno lo ricorda. Stavolta Tarcisio Pacetti, dirigente di quel Falconara di cui il compianto Adelio Pistelli raccontava le gesta, ha fatto le cose in grande, abbinando il ricordo di Badiali con una attiva campagna di sensibilizzazione riguardo i nei. Che andrebbero monitorati una volta l’anno, tenuti sotto controllo quelli sospetti, se è il caso, asportati quando risultano potenzialmente pericolosi. Una campagna di prevenzione insomma che ricarcalca quella già messa in campo nel 2013, dagli stessi soggetti.

Fino a sabato 13 gennaio sarà possibile effettuare lo screening gratuito dei nei negli ambulatori allestiti al Centro Pergoli. È ancora possibile prenotarsi per la visita, è bene ricordare infatti che nonostante la procedura di prenotazione sul sito web del GAS sia chiusa, presentandosi direttamente al Centro Pergoli, negli orari di visita (9-13 e 14,30-18,30 fino a venerdì e sabato dalle 9 alle 13) è possibile inserirsi nella lista, al posto di chi rinuncia, e comunque gli organizzatori faranno in modo, compatibilmente con le disponibilità dei medici, che tutti coloro che lo richiedo possano essere visitati.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-01-2018 alle 18:30 sul giornale del 11 gennaio 2018 - 1944 letture

In questo articolo si parla di attualità, ospedale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQy2