Ballanti: Mobilità sostenibile, "Non è un’idea che va solo lanciata come promessa in campagna elettorale"

18/01/2018 - Dopo l’accondiscendenza nell’aver cancellato le corsie preferenziali dei bus, votato negli ultimi anni la riduzione del trasporto pubblico, essere complici nell’aver chiuso la Stazione Marittima e nell’enorme afflusso di auto (con ingorghi e smog immortalati da foto di giornali e social) in centro durante le ultime festività natalizie, aver nel complesso tradito tutti gli strumenti da usare per promuovere la mobilità sostenibile ora nel cerchio “pseudoambientalista” dell’Amministrazione si promette quanto di fatto è stato cancellato!

Chi, come il sottoscritto, ha a cuore la vera sostenibilità, pur rispettando le singole persone, si ribella alla strumentalizzazione da campagna elettorale di una maggioranza che prima distrugge e poi promette quanto in realtà ha dimostrato di non credere.

La vera mobilità sostenibile si porta avanti con idee da concretizzare con:

un anello centro-galleria-bassi-stazione-porto-centro di corsie preferenziali per bus e filobus (che vanno potenziati anche con nuove linee elettriche, ad iniziare dalla linea 1/4 che deve diventare totalmente elettrica) e di piste ciclabili

la riapertura della Stazione marittima come anello centrale di un sistema di trasporto denominato metropolitana di superficie che colleghi il centro con le zone della città e hinterland;

un nuovo piano dei parcheggi, display indicanti i posti liberi, parcheggi pertinenziali e scambiatori con navette dedicate veloci dirette in centro (e frequenti, non come la linea 46 che è stata depotenziata)

vere ZTL e Zone 30 secondo le moderne concezioni europee sulla mobilità sostenibile

ripristino delle centraline di rilevamento delle emissioni inquinanti chiuse da questa Amministrazione (di cui i Verdi fanno parte)

Questa Amministrazione ha semidistrutto la mobilità sostenibile e i cittadini non devono rimanere abbagliati dalle luci, dopo i luna park, anche del teatrino delle false intenzioni. Se volevano la mobilità sostenibile potevano dimostralo negli anni precedenti non distruggendo quanto già di mobilità sostenibile esisteva ed ora non più!





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-01-2018 alle 16:23 sul giornale del 19 gennaio 2018 - 1927 letture

In questo articolo si parla di politica, ancona, mobilità sostenibile, Daniele Ballanti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQO0





logoEV