La Presidente ANPI di Ancona Tamara Ferretti si appella alla Costituzione per saluti fascisti visti a Macerata

anpi 08/02/2018 - La Dodicesima disposizione transitoria e finale della nostra Costituzione dice testualmente che “È vietata la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista”.

L’articolo 3 della legge 13 ottobre 1975, n. 654 precisa ulteriormente che “ È vietata ogni organizzazione, associazione, movimento o gruppo avente tra i propri scopi l’incitamento alla discriminazione o alla violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi.”

Apprendo dagli organi d’informazione che la presenza del segretario nazionale di casa pound a Macerata è stata accolta da una ventina di saluti romani cui ha corrisposto “un saluto romano generale”.

Confido che per tali atti e dichiarazioni, considerata la rilevante presenza sul luogo di forze dell’ordine, gli organi preposti abbiano provveduto agli atti conseguenti previsti dalla nostra legislazione.

Altrettanta attenzione e vigilanza l’ANPI di Ancona chiede venga prevista per analoghe iniziative che, a vario titolo, siano riconducibili al reato di apologia del fascismo e richiama l’attenzione delle forze politiche democratiche e delle istituzioni tutte perché non può esserci tolleranza per chi ha violato e oltraggia la democrazia.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-02-2018 alle 19:20 sul giornale del 09 febbraio 2018 - 1014 letture

In questo articolo si parla di politica, ancona, anpi, Associazione Nazionale Partigiani d\'Italia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aRvR