Macerata: telefonate minatorie alla Caritas, identificato il responsabile

23/02/2018 - Gli incessanti servizi di prevenzione criminali, voluti dal neo Questore il dott. Antonio Pignataro, continuano incessantemente.

Dato il particolare momento storico che la città di Macerata sta vivendo, le attività che sta volgendo l'uffico locale Digos sono state significative per mantenere in sicurezza la zona. Grazie all'attività coordinata dalla dr.ssa Pascucci infatti, si è fatto luce su alcuni episodi di gravi minacce anonime, segnalete i giorni scorsi, rivolte a strutture locali che ospitano cittadini extracomunitari.

Attraverso una brillante attività d'investigazione diretta dal dott. Giorgi, gli uomini dalla Digos in collaborazione con gli omologhi uffici di altre province, sono riusciti ad individuare i responsabili di queste telefonate minatorie effettuate verso la Caritas di Macerata e della direzione dell'Hotel Recina di Villa Potenza. Queste strutture sono state prese di mira proprio per il loro carattere sociale, per il loro lavoro che consiste nel prestare sostegno a soggetti bisognosi di accoglienza.

La Digos, allarmata dalle strutture prese di mira, in poco tempo è riuscita ad isolare alcune utenze ritenute compatibili, per orari e tempi di durata, con le telefonate minatorie denunciate. Sono poi riusciti a localizzare, in un popoloso comune della provincia di Napoli, l'autore delle minaccie rivolte alla Caritas.

Grazie alla collaborazione e ai contatti mantenuti con i colleghi di Napoli, gli ultimi hanno potuto perquisire l'abitazione del soggetto segnalato, in cui però non sono stati trovati materiali ritenuti pertinenti ai reati per i quali si stava indagando.

Le ricerche per trovare il colpevole delle minacce rivolte all'Hotele Recina stanno proseguendo, come proseguiranno incessanti le attività di controllo del territorio da parte della Digos, soprattutto con l'avvicinarsi del delicato periodo elettorale.


di Rachele Giordano
redazione@viveremarche.it

 




Questo è un articolo pubblicato il 23-02-2018 alle 09:50 sul giornale del 24 febbraio 2018 - 792 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo, rachele giordano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aRYr