Trasporto Sanitario, Lodolini: “A rischio la sopravvivenza del servizio. Chiedo l’impegno del presidente Ceriscioli”

Emanuele Lodolini 23/02/2018 - “Chiedo il massimo impegno al presidente Ceriscioli per approfondire la delicata questione”

ANCONA – “Chiedo il massimo impegno al presidente Ceriscioli per approfondire la delicata questione dei rimborsi agli operatori che si occupano del trasporto sanitario”. Così Emanuele Lodolini ha sintetizzato il suo impegno a favore delle ragioni delle associazioni che prestano un prezioso servizio ai cittadini afflitti da malattie che impediscono di raggiungere i plessi ospedalieri autonomamente e che necessitano, pertanto, del supporto di un’ambulanza per recarsi a svolgere le terapie. “Ho parlato con diversi operatori che lamentano la mancata erogazione dei rimborsi in alcuni casi anche da anni, e letto attentamente anche l’interrogazione proposta dal consigliere regionale Enzo Giancarli sul tema che fa riferimento alla criticità che sta affrontando la Croce Verde di Serra San Quirico ma non solo” – ha aggiunto Lodolini.

“Auspico che il presidente Ceriscioli faccia chiarezza su tutti gli aspetti che riguardano questa delicata questione e accerti le eventuali responsabilità nella speranza che si possa sbloccare la situazione a tutela delle associazioni. Se dovesse servire sarò a disposizione come mediatore in un tavolo tra Regione Marche, Asur e le associazioni nell’interesse dei cittadini che necessitano che il servizio non venga interrotto” – ha concluso Lodolini.





Questo è uno spazio elettorale autogestito pubblicato il 23-02-2018 alle 22:49 sul giornale del 24 febbraio 2018 - 743 letture

In questo articolo si parla di cronaca, emanuele lodolini, politica, articolo, spazio elettorale autogestito

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aRZT