Riqualificazione impianti sportivi. Arrivano i contributi regionali anche ad Ancona e Numana

manuela bora Ancona 12/03/2018 - Riqualificazione impianti sportivi. Arrivano i contributi regionali anche ad Ancona e Numana. Dal campo della Palla ovale al Palaindoor e non solo

Contributi regionali per la riqualificazione degli impianti sportivi: 729 mila euro nella provincia di Ancona per undici interventi. Bora: “Sport per tutti, investimenti attesi dal territorio” Sono undici gli interventi di riqualificazione degli impianti sportivi pubblici finanziati con i fondi della Regione Marche nella provincia di Ancona. La somma destinata è di 729 mila euro, quota parte dei 3,7 milioni ripartirti, a livello regionale, tra i 64 progetti ammessi sui 133 pervenuti. La dotazione iniziale del bando, pari a 2,4 milioni, era stata incrementata con ulteriori 1,3 milioni del Bilancio 2018/2020. Prevedeva fino al 50 per cento a fondo perduto, con un tetto massimo di 75 mila euro per intervento. Nell’Anconetano sei sono promossi da soggetti pubblici, cinque da privati. “Risorse importanti per riqualificare le strutture sportive di base e promuovere lo sport in tutte le fasce d’età - commenta l’assessora Manuela Bora – Sono investimenti molto attesi dal territorio, sostenuti, dopo un decennio, con risorse regionali, a dimostrazione di come il governo regionale assegni una priorità alla diffusione e all’implementazione della pratica sportiva tra la popolazione. Oltre all’aspetto agonistico e ludico, lo sport è un’eccezionale strumento di prevenzione e di tutela della salute che promuoviamo con determinazione”. I Comuni e le società sportive ammesse a contributo dovranno presentare entro 30 giorni la dichiarazione di accettazione del finanziamento e un cronoprogramma dei lavori. Entro 12 mesi dalla comunicazione dovranno iniziare i lavori e terminare entro 24 dalla data di comunicazione del finanziamento. Nella provincia di Ancona ai sei interventi proposti dai soggetti pubblici vanno 354 mila euro di contributi. Gli enti interessati sono i Comuni di Numana, Cupramontana, Belvedere Ostrense, Filottrano, Morro D’Alba e Ancona. I cinque proposti dai soggetti privati, ai quali vanno 375 mila euro, sono pervenuti dalla Federazione italiana atletica leggera (Palaindoor di Ancona), da Rugby Jesi 1970 (impianto Latini di Mazzangrugno), Bocciofila Jesina (bocciodromo comunale Leonello Rocchetti), Unione Rugbistica Anconetana (campo palla ovale Nelson Mandela della Montagnola), Osimo Stazione Calcio (campo sportivo Dario Bernacchia Osimo Stazione).





Questo è un articolo pubblicato il 12-03-2018 alle 16:24 sul giornale del 13 marzo 2018 - 980 letture

In questo articolo si parla di regione marche, economia, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aSyU





logoEV
logoEV