Porto di Ancona: la prima “lezione” di “Ti porto in porto”

Porto Ancona 12/04/2018 - Al via la quarta edizione dell’iniziativa di conoscenza dell’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale, con visite guidate gratuite per gli alunni delle scuole primarie per capire come funziona il porto. La prima visita della scuola primaria “Massimo D’Azeglio” di Ascoli Piceno. Fino a maggio più di 500 fra studenti e alunni, a tutti i partecipanti l’attestato di “Esperto del porto”.

Tutti a scuola di porto con “Ti porto in porto”. E’ partita oggi la quarta edizione del progetto dell’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale che prevede visite guidate gratuite ad Ancona per gli alunni delle scuole primarie delle Marche. La prima scuola è stata la primaria “Massimo D’Azeglio” di Ascoli Piceno che è stata accolta dal presidente dell’Autorità di sistema, Rodolfo Giampieri, nella Sala Marconi della sede dell’Adsp.

L’iniziativa, cui hanno già partecipato finora più di 2 mila ragazzi, si svolge fino a maggio ed è organizzata in due momenti di conoscenza e formazione. Nel primo, gli alunni sono accolti nella sede dell’Autorità di sistema dove viene loro spiegato qual è il compito di questa istituzione e quali sono le attività che si svolgono al porto. Nella seconda parte della visita, il personale della cooperativa Doric Port Services, che si occupa da anni di gestione del traffico mezzi e passeggeri, accompagna i bambini a bordo di un traghetto per visitare la plancia di comando e spiegare loro come funziona la nave. Ad ognuno di loro, a fine visita, viene consegnato l’attestato di “Esperto del porto”.

Per partecipare alle visite di “Ti porto in porto”, si sono già prenotate dieci scuole da tutte le Marche e a due gruppi di studenti e adulti del progetto Erasmus per un totale di oltre 500 fra alunni e studenti.

“Siamo sempre contenti di aprire le porte del porto e della nostra sede a questi ragazzi – dice il presidente dell’Autorità di sistema, Rodolfo Giampieri -, farli avvicinare a questa realtà produttiva, così importante per Ancona e per tutte le Marche, crediamo sia un modo per facilitare la conoscenza diretta, concreta di quello succede qui e, allo stesso tempo, rafforzare, ancora di più, il legame del porto con la città e con tutta la regione oltre che con questi giovani che possono trovare in quello che vedono e scoprono una possibile ispirazione per il loro futuro. Ringraziamo, per questa opportunità di conoscenza reciproca, i dirigenti e gli insegnanti per il loro interesse e per la disponibilità a partecipare al progetto”.

Per aderire a “Ti porto in porto” contattare l’ufficio Promozione, Programmazione e Statistica dell’Autorità di sistema portuale: Matilde Cellerino cellerino@porto.ancona.it tel. 071-2078950 indicando la data della visita e il numero dei partecipanti.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-04-2018 alle 19:07 sul giornale del 13 aprile 2018 - 771 letture

In questo articolo si parla di attualità, porto ancona, autorità portuale ancona, autorità Portuale di Ancona, veduta aerea

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aTx2