GLS Dolphins Ancona - Lions Bergamo 21-22, sfiorata la vittoria fino al finale

16/04/2018 - Sfumano a quattro secondi dal termine della partita i sogni di vittoria dei GLS Dolphins Ancona che perdono in casa contro i Lions Bergamo per 21-22. Sconfitta che non ci voleva e che potrebbe pesare non poco sulle sorti della classifica finale degli anconetani. I Lions erano infatti un’avversaria diretta per l’accesso ai play off ed ora hanno scavalcato i delfini in classifica.

Di sicuro però non sono mancate le emozioni sabato pomeriggio al Nelson Mandela. Doveva essere una partita incerta ed equilibrata e così alla fine è stata.

Il match ha visto tre fasi ben distinte. La prima fase, caratterizzata da un buon football, molto divertente da vedere. La seconda costellata di tanti tanti falli che hanno costretto gli arbitri a dilungarsi molto sulle decisioni protraendo all’infinito la partita e la terza costellata da errori su errori di ambo le squadre. Addirittura tre touchdown annullati, due ai Dolphins ed uno ai Lions.

Per i Dolphins sono andati a segno Fellonte Misher su corsa, Josh Dean sempre su corsa e infine Fiorenzo Ruggio su passaggio di Dean. Sempre a segno i calci extrapunto di Cristiano Brancaccio.

E per i Lions? Primo touchdown su ricezione di Matteo Bonzanni dopo passaggio di Andrea Fimiani, poi una corsa di Matteo Furghieri e infine una corsa di Andrea Fimiani che è stato senza ombra di dubbio il migliore in campo prima che a metà quarto quarto un infortunio non lo ha costretto ad abbandonare il terreno di gioco.

E il finale? Siamo all’essenza dello sport. L’eroe negativo che si riscatta, che non lascia ma anzi raddoppia. Parliamo del kicker bergamasco Leonardo Locatelli che, punteggio alla mano sul 21-19 poteva tranquillamente essere additato come primo responsabile della sconfitta avendo sbagliato una conversione e un field goal. E invece a quattro secondi dalla fine il riscatto: field goal, palla in mezzo ai pali, tre punti, sorpasso sui Dolphins, vittoria e l’eroe della giornata è pronto e servito.

Peccato soltanto che a scrivere una così bella pagina di riscatto siano stati gli avversari dei Dolphins.

Altro da dire? Bellissimo il duello tra le stelle americane Nat Morris e Fellonte Misher, così come la prova di Lorenzo Pignataro. Prosegue la crescita per Samuele Gatto ed Emanuele Gianfelici che partita dopo partita ricevono sempre più fiducia da parte di Coach Rotelli e del quarterback americano Josh Dean, ieri intercettato due volte ed una di queste risultata fatale avendo dato la palla ai Lions per il field goal finale. Molte le difficoltà riscontrate invece sui punti di allontanamento.


La prossima settimana i Dolphins giocheranno a Parma, contro i temutissimi Panthers. Il match è in programma domenica alle ore 15 allo stadio Lanfranchi. L’impresa, inutile negarlo, sarà proibitiva.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-04-2018 alle 01:27 sul giornale del 16 aprile 2018 - 193 letture

In questo articolo si parla di sport, ancona, dolphins, football americano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aTC9