Falconara: post diffamatorio, Loris Calcina sporge denuncia

11/06/2018 - "diffamazione contro ignoti: atto necessario" Così Loris Calcina candidato a sindaco a Falconara ha sporto denuncia dopo pesanti affermazioni su Facebook.

"Ho sporto querela - denuncia Loris Calcina, poco dopo la Chiusura delle Urne - per diffamazione contro ignoti: atto necessario, dovuto e più che legittimo in conseguenza di quanto è stato scritto e pubblicato a mio danno su facebook da un utente a me totalmente sconosciuto, il quale ha pubblicamente affermato che sono stato un ex brigatista e un tossicodipendente. Niente di più infondato e, quindi, gravemente diffamatorio nei miei confronti, aggravato ancora di più dal fatto che tutto quanto sopra è avvenuto attraverso un social potenzialmente capace di raggiungere un numero elevato di persone. E infatti è avvenuto che decine di amiche e amici di Falconara mi hanno chiamato per esprimermi solidarietà e, contemporaneamente, preoccupazione per la reale diffusione a voce della notizia diffamatoria anche tra cittadini che non accedono a facebook. La diffusione a macchia d’olio della diffamazione mi ha indotto, con la querela sporta, a tutelare la mia reputazione, quella della mia famiglia e quella di tutti coloro che stanno credendo in me nel progetto amministrativo di Cittadini in Comune/Falconara Bene Comune e SiAmo Falconara Sinistra in comune. Su tutto, comunque, quello che mi procura maggior tormento è che sia stato scritto di me quale ex appartenente ad un gruppo terroristico: circostanza non solo totalmente infondata ma odiosa, sia perché il mio impegno politico si è sempre svolto alla luce del sole e non è in alcun modo associabile ad alcuna deriva criminale, sia perché l’errore giudiziario che mi ha travolto nel 1980 e per cui ho sofferto e ha sofferto la mia famiglia è stato riconosciuto con L’ASSOLUZIONE PIENA nel primo grado di giudizio della Corte di Assise di Ancona e SENZA ALCUN SUCCESSIVO APPELLO DELLA PUBBLICA ACCUSA! Della mia assoluta estraneità alle brigate rosse fu scritto il 10 maggio 1983 non solo dai quotidiani locali, ma anche dal Corriere della Sera la cui pagina (che riproduco) è tutt’oggi consultabile da chiunque con una ricerca su internet. Pertanto, chi mi ha diffamato come ex brigatista ed ex tossicodipendente lo ha fatto con il solo scopo di distruggere la mia reputazione, l’onore, la dignità e comunque la mia immagine sociale. Un’intenzione annientatrice ancor più grave non solo per il fatto che sono tra i candidati a Sindaco del Comune di Falconara M.ma, ma anche per la circostanza che da 20 anni mi occupo di salute e ambiente a Falconara come cittadino, animatore dei comitati di quartiere e come Presidente dell’Associazione L’Ondaverde Onlus.

La notizia viene come anticipato alla chiusura delle urne. "Per non dare adito a qualsiasi fraintendimento elettoralistico, abbiamo deciso con Loris di comunicare quanto segue agli Organi di Informazione e alla cittadinanza solo e immediatamente dopo la chiusura dei seggi della campagna elettorale."

Liste civiche CiC/FBC e SiAmo Falconara







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-06-2018 alle 00:29 sul giornale del 12 giugno 2018 - 2156 letture

In questo articolo si parla di politica, falconara marittima, cittadini in comune, lettera, Lista Civica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aVtq