La Mancinelli commenta il risultato del primo turno: “Non un bastione della sinistra, ma un laboratorio”

11/06/2018 - La Sindaca dem, commenta il risultato ottenuto nella mattina di lunedì, a spoglio quasi completo. “Gli anconetani hanno votato con la propria testa”. “Non credo ci sarà un alleanza tra destra e 5 Stelle, se ci dovesse essere saremo pronti”

Un primo turno elettorale che ha visto un'unica vincitrice, il Sindaco uscente Valeria Mancinelli, che con un 48% può permettersi il “lusso” di rammaricarsi per la mancata vittoria la primo turno. (I risultati delle votazioni)

“Un buon risultato nel contesto generale, un ottimo risultato” il commento dell'Avvocato Valeria Mancinelli “Frutto di un ragionamento molto semplice, gli anconetani hanno votato non avendo la testa al teatrino della politica o della dialettica della politica nazionale, né gli slogan più o meno facili, ma avendo la testa sui fatti e sulla realtà della città. Un buon segno al di là del risultato della coalizione e personale, segno che si può vincere anche con la buona politica e non con le bufale”

Ancona si conferma essere città del Partito Democretico dopo il voto delle politiche del 4 Marzo, che avevano visto il Movimento 5 stelle attestarsi come primo partito in città, un primato riconquistato secondo il Sindaco uscente con il lavoro durante il mandato “Non un baluardo, ma una città in cui buona parte dei nostri concittadini ha votato ragionando. Valutando sui fatti, sulla credibilità e non andando dietro a slogan facili a schieramenti precostituiti. Non un baluardo ma un laboratorio di quello che sarà in futuro”, “Giovanni Cardoni Sergetario cittadino del PD si candida alla Segreteria Nazionale” scherza poi la Mancinelli. Un risultato quello della lista del PD (30,42%) che si propone di essere da esempio a livello nazionale al Partito che sta attraversando la crisi più dura dal momento della sua fondazione “Non fare l'opposizione all'amministrazione che ha espresso, ma anzi grande solidarietà e grande unità di visione d'intenti” la ricetta della Sindaca Dem “Grande qualità dei candidati al consiglio comunale. Classe dirigente in gran parte nuova e non solo per età. Il partito democratico qui ha fatto quello che dovrebbe fare in generale, questo dimostra che quando lo fa i risultati arrivano”.

Ma sul voto conta anche la fiducia che gli anconetani hanno voluto porre sulla figura di Valeria Mancinelli “Una responsabilità che sento, fortissima. L'aspettativa che sento su di me e sulla squadra è costruita su questo Quando lo slogan diceva la fiducia guadagnata sul campo ci riferivamo proprio a questo. La risposta è continuare a fare come abbiamo fatto in questi 5 anni”

Un risultato importante, ,a che non mette ancora al sicuro la poltrona da Sindaco. In caso la proposta di alleanza al secondo turno del candidato Tombolini venisse accetta dai 5 Stelle (Le dichiarazioni di Tombolini dopo il voto), i due partiti insieme raggiungerebbero il 45,4% dei voti, con un ampia riserva di voti da andare ancora a conquistare tra gli astenuti (il 46% dei votanti). La Sindaca uscente non si dice però eccessivamente preoccupata: “Non credo che faranno l'alleanza, la pagherebbero entrambi. Un conto è fare i contratti dopo le lezioni un conto farli prima del voto. Se anche lo facessero saremmo in una situazione in cui credo che nessuno sia più in grado di orientare il voto della grande maggioranza dei cittadini. Se fanno l'alleanza è un argomento in più di preoccupazione, ma aprirebbe anche spazi ampi, grandi a un dialogo diretto tra noi e la città e una parte consistente di quell'elettorato. L'alleanza M5S-destra mi preoccupa ma non più di tanto”.

Una sfida tuttavia ancora aperta, per la quale la Mancinelli fa appello ai suoi concittadini: “Noi per 5 anni continueremo a lavorare sulle cose sulle quali ci siamo impegnati: sui progetti per la riqualificazione di Ancona e per investire quei 75 milioni di euro di bando che siamo riusciti a portare a casa”, conclude infine l'appello con voce carica di commozione “Dico ai nostri elettori e a chi non è andato a votare: non interrompiamo questa fase di rilancio della città. State al nostro fianco, insieme a noi costruiamo un ulteriore tratto di strada perchè Ancona diventi veramente una cosa grande e bella”.


di Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it






Questo è un articolo pubblicato il 11-06-2018 alle 12:32 sul giornale del 12 giugno 2018 - 1654 letture

In questo articolo si parla di politica, ancona, articolo, Filippo Alfieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aVun