“Vediamoci in parrocchia”, al via i laboratori sensoriali con i bambini del Grest di Ancona

12/06/2018 - Il gioco, per tutti i bambini, rappresenta uno dei modi privilegiati per esplorare il mondo esterno e quello delle relazioni interpersonali. A promuovere la cultura dell’inclusione sociale e la valorizzazione delle differenze per i più piccoli, ci ha pensato l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti del Consiglio Regionale Marche.

in collaborazione con l’Associazione Nazionale San Paolo Italia delle Marche (ANSPI), ha organizzato, per giovedì 14 giugno (dalle 9 del mattino fino al pomeriggio), un laboratorio sensoriale, attraverso il quale, i bambini, potranno sviluppare abilità motorie e cognitive, sperimentare ruoli e mettere in campo la propria creatività. L’iniziativa, dal titolo “Vediamoci in parrocchia”, si terrà nella chiesa Santa Maria delle Grazie di Ancona (via della Grazie, 108) e si svolge nell’ambito del GREST (Gruppi Ricreativi Estivi), in corso a partire dall’11 Giugno scorso, al quale già partecipano circa 80 ragazzi di età compresa fra i 6 e gli 11 anni. Giochi senso - motori, attività centrate sulle capacità uditive, tattili e di socializzazione: il tutto sarà finalizzato a promuovere iniziative concrete d’inclusione. Il laboratorio, che si svolgerà in collaborazione con gli educatori ANSPI, sarà condotto da Emanuela Storani e Giulia Pagoni.


L’obiettivo dell’evento è l’inclusione: c’è la necessità di rompere le barriere - spiegano le coordinatrici Emanuela Storani e Giulia Pagoni, insieme con la Presidente dell’UICI Marche, Alina Pulcini - e lo faremo attraverso la promozione di un’iniziativa concreta in cui i nostri bambini potranno venire a contatto con le differenze dell’ambiente che li circonda; le quali, però, non rappresentano un ostacolo per l’attività ludica. I bambini saranno uniti nel gioco e diventeranno protagonisti di laboratori che saranno, non solo sensoriali, ma enfatizzeranno anche il gioco motorio”. Cioè? “Vedremo, ad esempio, come, attraverso il movimento, si possono realizzare azioni efficienti all’interno dell’attività ludica - continuano Storani e Pagoni - poi ci sarà un gioco orientato sull’udito ed un altro che darà spazio al tatto. La giornata si concluderà con la visione di un breve cartone animato (“Out of Sight”) sulla storia di una bambina non vedente che, da sola, scoprirà, attraverso i sensi, la meraviglia del mondo che la circonda”.

L’iniziativa “Vediamoci in parrocchia” è realizzata nell’ambito del progetto @PEC - Prevenzione, Educazione, Cittadinanza Attiva, finanziato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-06-2018 alle 10:22 sul giornale del 13 giugno 2018 - 535 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aVwm





logoEV