La tromba della canadese Ingrid Jensen all'Ancona Summer Jazz

Ancona 05/07/2018 - Domani venerdì 6 luglio seconda serata per l'Ancona Jazz Summer Festival

Domani venerdì 6 luglio seconda serata per l'Ancona Jazz Summer Festival, in programma sino al 18 luglio tra la Mole Vanvitelliana, la Terrazza dell'Agriturismo Aion di Moroder e Piazza del Plebiscito. Esclusive, grandi concerti a tema, nomi inediti e storici, un ampio ventaglio stilistico che contempla blues, swing, jazz contemporaneo, big band, vocalist, un festival insomma per tutti i gusti all'insegna della qualità e dell'imprevedibilità tipiche del jazz. L'appuntamento di domani è con l'esecuzione in prima assoluta di una suite scritta dal grande trombettista Kenny Wheeler, Little Sweet Suite by Kenny Wheeler, e mai incisa, affidata alla migliore trombettista sulla scena mondiale, cioè la canadese Ingrid Jensen, affiancata dal Barga Jazz Ensemble, importante istituzione nazionale, anch'essa per la prima volta ad Ancona.

Nata a Vancouver, Canada, nel 1966, Ingrid Jensen diventa ben presto una dei migliori trombettisti in circolazione, tanto da risultare la più giovane insegnante nella storia del Conservatorio Bruckner a Linz, in Austria. Dagli anni ’90 risiede a New York, dove ha modo di diventare stabile nell’innovativa orchestra di Maria Schneider (1994-2012). Nel frattempo incide e collabora con i migliori musicisti in circolazione, fra cui Clark Terry, Renee Rosnes, Anat Cohen, Cecil McLorin Salvant, Melissa Aldana, Martin Wind, Terri-Lyne Carrington, e soprattutto con la sorella Christine, brillante sassofonista e arrangiatrice. Costantemente in giro per il mondo, Ingrid è chiamata anche in ambiti classici e per numerosi seminari strumentali. È stata l’Artist-in-Residence nel prestigioso festival di Monterey 2018, sia con il proprio gruppo sia con la sassofonista Tia Fuller, in un omaggio alla grande pianista Geri Allen.

Il Barga Jazz Ensemble è composto da alcuni musicisti dell’orchestra del Barga Jazz Festival, manifestazione che si svolge dal 1986 a Barga, in Toscana, che si caratterizza per un concorso di arrangiamenti e composizioni per formazione allargata. È naturale l’accostamento con una musicista del calibro e dell’esperienza della Jensen nella realizzazione, in prima assoluta, di una suite del tutto inedita di Kenny Wheeler, altro grande trombettista canadese, scomparso nel 2014 e che ha lasciato un vivido segnale di maturità espositiva, scrittura e personalità in tutta la sua prolifica carriera.

Progetto nell'ambito di JazzRail, terza edizione di I Luoghi del Jazz, realizzato con il supporto del MiBACT.

La formazione: Mirko Rubegni, Andrea Guzzoletti, trombe; Massimo Morganti, trombone; Nico Gori, sax alto; Alessandro Rizzardi, sax tenore; Rossano Emili, sax baritono; Stefano Onorati, pianoforte; Angelo Lazzeri, chitarra; Paolo Ghetti, contrabbasso; Stefano Paolini, batteria; Marta Ravaglia, voce; Ingrid Jensen, tromba nel ruolo di Kenny Wheeler.

La giornata di domani comincerà però alle 19, con l'inaugurazione della mostra del festival, David Stone Martin "Covers" & Ancona Jazz Memorabilia, ospitata nelle sale espositive della Mole Vanvitelliana, dal 6 al 18 luglio.

David Stone Martin è stato uno dei più importanti illustratori di copertine jazz del '900. Dalla discoteca privata di Massimo e Stefano Tarabelli e Giancarlo Di Napoli, tra i fondatori di Ancona Jazz, arrivano in mostra una serie di meraviglie per gli occhi in formato 30x30. Completano l'esposizione manifesti, locandine della nostra storia e foto di grandi del jazz mai dimenticati, colti dal vivo da Di Napoli nelle frequenti scorribande giovanili in Italia ed Europa. Orari: dal 6 al 18 luglio, tutti i giorni dalle 18 alle 20. Nelle serate dei concerti alla Mole dalle 19 alle 21. Ingresso libero e gratuito

David Stone Martin è nato a Chicago il 13 giugno 1913, e ha frequentato il cittadino School of Art Institute. Influenzato da Ben Shaw, Martin ha realizzato oltre 100 copertine di dischi per le etichette Mercury, Ash, Disc e Dial. Molti lavori gli sono stati in seguito commissionati dal suo grande amico e produttore Norman Granz, in particolare per i marchi Verve, Clef, Norgran. Alla fine, saranno oltre 400 gli album (compresi i singoli a 78 giri e gli EP a 10") con le sue illustrazioni, molte delle quali basate su una semplice linea combinata con un singolo colore. L'utensile preferito da Martin era una penna con inchiostro nero che gli permetteva un tratto sottile e delicato. Nella sua carriera ha anche disegnato copertine di riviste importanti quali "Saturday Evening Post" e "Time". Il suo studio si trovava a Roosevelt, New Jersey, accanto alla sua abitazione. Ha sposato la pittrice murale Thelma Martin, ed è padre di Stefan, artista grafico, e Tony, pittore. Le opere di David Stone Martin sono esposte al Museum of Modern Art, il Metropolitan Museum of Art, l'Art Institute of Chicago e lo Smithsonian Institute. E' deceduto il 1 marzo 1992 a New London, Connecticut, dove risiedeva negli ultimi anni di vita.

Biglietteria & Info:

6/7: ore 19,00 – Inaugurazione mostra, aperitivo e incontro con i musicisti cortile Mole

ore 21,30 – concerto cortile della Mole – posto unico € 12,00 / ridotto € 10,00

Riduzione: giovani fino a 26 anni, soci MJN, soci ARCI, soci COOP, soci FAI

Ad ogni biglietto va aggiunto il diritto di prevendita fisso di € 1,50

In caso di maltempo: Teatro delle Muse, piazza della Repubblica

PREVENDITE

Casa Musicale, corso Stamira 68, Ancona (qui è possibile anche sottoscrivere la MJN card per il 2018)

Circuito vivaticket

BIGLIETTI ONLINE www.vivaticket.it

Infoline 350 02 14 370






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-07-2018 alle 17:00 sul giornale del 06 luglio 2018 - 598 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, Ancona Jazz

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aWjv