Calcio: doccia gelata sull'Anconitana, il no all'eccellenza

Anconitana 09/07/2018 - Doccia gelata sull’Anconitana. La Figc ha respinto la richiesta della società biancorossa di essere ammessa in sovrannumero al campionato di Eccellenza.

ANCONA - Doccia gelata sull’Anconitana. La Figc ha respinto la richiesta della società biancorossa di essere ammessa in sovrannumero al campionato di Eccellenza. Dunque la squadra affidata a Francesco Nocera dovrà rassegnarsi a partecipare al prossimo torneo di Promozione. Questo il testo della lettera inviata da Roberto Fabbricini, commissario straordinario della Figc, in risposta all’istanza avanzata dalla società del presidente Stefano Marconi e dal sindaco Valeria Mancinelli: «Pur comprendendo le ragioni esposte nell'istanza e quelle rappresentate dal Comune di Ancona con una nota di pari data, questa Federazione non ritiene sussistano le condizioni sportive per l'ammissione in soprannumero della Us Anconitana Asd al campionato regionale di Eccellenza 2018/2019».

La notizia non è stata presa ovviamente bene dal clan biancorosso. Sia il presidente Marconi sia il sindaco Mancinelli definiscono «incommentabile» una lettera di cui si percepisce la sostanza, «ma non si comprendono le motivazioni». Il riferimento è al fatto che Fabbricini parla in generale di “condizioni sportive”, senza entrare nel merito dei regolamenti. Ad ogni modo, senza polemica, l’Anconitana accetta la decisione: «Ci prepareremo a vincere il campionato di Promozione per trovarci già tra un anno in Eccellenza». Intanto, il club ha ufficializzato un nuovo acquisto: è l’attaccante argentino Ezequiel Zaldùa, classe 1988, che Nocera ha già allenato nella scorsa stagione alla Civitanovese, da cui sono arrivati anche il portiere Federico Taborda e l’attaccante Franco Ruibal.





Questo è un articolo pubblicato il 09-07-2018 alle 18:53 sul giornale del 10 luglio 2018 - 2080 letture

In questo articolo si parla di sport, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aWqI