Poliziotti si calano dal balcone superiore per arrestare spacciatore. Nei guai nigeriano

Ancona 24/07/2018 - Si sono appostati dalla notte preveniente nell’appartamento superiore per poi fare irruzione la mattina nell’appartamento del furbo spacciatore.

Nuovo arresto sabato da parte della polizia di Stato a distanza di sole 48 ore dalla precedente operazione antidroga. Il personale della Squadra Mobile di Ancona ha infatti tratto in arresto un cittadino nigeriano perché trovato in possesso di 130 grammi di eroina e 20 grammi di hashish. Per molti giorni i poliziotti della Sezione Antidroga hanno tenuto sotto controllo l’appartamento dove abitava il giovane I.D. Nigeriano classe 1981 clandestino sul territorio nazionale. Il giovane era costantemente affacciato al balcone proprio per tenere sotto controllo il portone d’ingresso al fine di evitare qualche sorpresa da parte della polizia. È così che consegnava la merce solo ad acquirenti conosciuti o accreditati evitando tutti i rischi di essere arrestato. Ma poi ieri mattina l’epilogo quando gli agenti della Sezione antidroga hanno fatto irruzione nella sua abitazione di Via Torresi calandosi dal balcone superiore dove si erano nascosti durante le ore notturne. Quando lo spacciatore ha aperto il balcone per iniziare la sua attività si è trovato di fronte i poliziotti che lo hanno ammanettato. All’interno del suo appartamento hanno rinvenuto la sostanza stupefacente suddivisa in molte dosi nonché bilancini di precisone e tutto l’occorrente per il taglio ed confezionamento. Il giovane è stato tratto in arresto e associato alla casa circondariale.








Questo è un articolo pubblicato il 24-07-2018 alle 11:01 sul giornale del 25 luglio 2018 - 1478 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aWUr





logoEV