Europei di atletica: Barontini out al debutto tra i big

09/08/2018 - A Berlino il 19enne della Sef Stamura Ancona finisce quinto in batteria nella gara di esordio in Nazionale assoluta

Prima gara nell’atletica dei “grandi” per Simone Barontini. Il 19enne anconetano esce a testa alta dai Campionati Europei di Berlino, con il quinto posto in batteria sugli 800 metri in 1’48”53. Un crono che non basta per qualificarsi alla semifinale, ma il giovane marchigiano porta a casa un’importante esperienza da matricola azzurra dopo aver raggiunto nel mese scorso la finale ai Mondiali under 20. Per il mezzofondista della Sef Stamura Ancona, allenato da Fabrizio Dubbini, c’è da misurarsi con una concorrenza agguerrita a cominciare dal francese Pierre-Ambroise Bosse, campione mondiale in carica e avversario diretto nel turno. Ma anche con la tattica di gara: la sua batteria, la terza, è la più lenta di tutte nel primo giro e allora diventa ancora più difficile sperare in uno dei quattro tempi di recupero, che portano in semifinale oltre ai primi tre posti. Il campione italiano indoor parte in coda, poi risale con una buona ultima parte di gara, mentre davanti arrivano lo svedese Andreas Andreas Kramer (1’47”87), il danese Andreas Bube (1:47.94) e l’iridato Bosse (1:48.14). “È stata un’emozione enorme - spiega - ero un po’ spaesato ma ho cercato di dare il massimo. Mi è mancato un po’ di coraggio nel rettilineo opposto all’arrivo e sono partito tardi, comunque di più non ne avevo. Per me è un onore correre con il mio idolo Bosse, un sogno, e spero di imparare da lui e da tutti gli altri. Più tappe affronto, più divento determinato per raggiungere i miei obiettivi e alzare l’asticella”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-08-2018 alle 16:01 sul giornale del 10 agosto 2018 - 698 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, fidal marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXpQ





logoEV