Chiusa casa per appuntamenti in via Colleverde. Contestato all’affituario il favoreggiamento

locale luci rosse prostituzione 14/08/2018 - All’interno dell’appartamento due ragazze che praticavano la prostituzione. A finire sotto la lente degli inquirenti anche un anconetano che subaffittava l’appartamento alle due donne

Uomini distinti e vestiti elegantemente quelli che entravano e uscivano dall’appartamento delle due giovani donne. Troppi uomini e orari sospetti, tanto da far partire la segnalazione dei condomini alle forze dell’ordine. A raccogliere le lamentele degli inquilini la Questura di Ancona, che si presentavano alla porta dell’alcova per interrompere le prestazioni illegali delle due, una donna spagnola e una sud americana di giovane età.

A finire sotto la lente della Polizia anche il padrone di casa, un pescatore anconetano di 55 anni, che subaffittava l’appartamento alle due donne, rendendosi colpevole secondo la Polizia di favoreggiamento della prostituzione, un’accusa dalla quale dovrà difendersi di fronte ai giudici.

L’operazione testimonia la lotta alla prostituzione che la Questura di Ancona sta ponendo in atto sul tutto il territorio dorico. La costante presenza delle volanti, secondo il Questore Oreste Capocasa, ha avuto un forte effetto dissuasore su tale pratica, a testimonianza di ciò la scomparsa delle prostitute che si aggiravano in zona Pian San Lazzaro e stazione, dileguatesi ancor prima dell’intervento degli Agenti che si apprestavano colpire l’illecito giro di prestazioni sessuali offerte nelle strade della città.


di  Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it




Questo è un articolo pubblicato il 14-08-2018 alle 17:44 sul giornale del 15 agosto 2018 - 1659 letture

In questo articolo si parla di cronaca, prostituzione, articolo, Filippo Alfieri, locale luci rosse

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXwW