“Be your best!”: parte la nuova stagione della Scuola Calcio Giovane Ancona

Ancona 19/08/2018 - L’Affiliazione con l’Atalanta, i talenti cresciuti e volati in serie A e B, Corsi di Inglese, Tornei a Spalato: la Giovane Ancona fa le cose da... grandi!

La nuova stagione della Società Giovanile più conosciuta e seguita a livello social (quasi 5000 fans su Facebook) è ormai alle porte: l’appuntamento è per lunedì 20 Agosto presso i rinnovati impianti dell’Aspio. A dare il primo calcio al pallone i Giovanissimi 2004.
“Si riparte, anche se sembra quasi che la stagione non si sia mai conclusa - afferma con un sorriso il Presidente Diego Franzoni - sembra ieri che abbiamo festeggiato la chiusura dell’annata 2017/18 con un ospite d’onore in campo: Sua Eccellenza Mons. Spina Arcivescovo di Ancona - Osimo. È stata un’estate intensa, piena di gioie”. Il riferimento è ai tanti ragazzi che dalla Giovane Ancona Calcio hanno fatto il grande salto in Club prestigiosi. “Dopo Giacomo Moretti, che sta vivendo il suo sogno alla Lazio, quest’estate abbiamo avuto l’onore di accompagnare tanti altri nostri giovani verso il grande Calcio: Pietro Candelari, classe 2005, e Tommaso Marinelli, classe 2003,
hanno scelto di approdare all'Alma Juventus Fano, dopo aver resistito al corteggiamento di altre prestigiose società. Poche settimane prima è stato il nostro baby prodigio Venanzi, classe 2003, a spiccare il volo direzione Ascoli.
Senza dimenticare che l'Atalanta, società regina del settore giovanile Italiano, ha da tempo nel mirino il nostro giovane Perini. Il ragazzo ha già indossato la prestigiosa casacca nerazzurra per una serie di test importanti, e se son rose...”.
“Ma non è questo il nostro primo obiettivo - spiega Franzoni - i successi sul campo sono un effetto, non la causa, del nostro lavoro coi ragazzi. Il primo obiettivo è crescere le persone di domani dentro i baby atleti di oggi. Ecco perché offriamo un corso di inglese ai nostri tesserati, e siamo i soli a farlo a livello regionale. Ecco perché coltiviamo l'amicizia con i croati dell'Hajduk Split e con la città di Spalato in generale. Crediamo nell’Europa che verrà, e vogliamo crescere i nostri ragazzi di oggi come europei di domani. Tutto questo sarebbe impossibile - conclude Franzoni - senza il sostegno, la fiducia e l’amicizia che ci trasmette la famiglia Schiavoni. Sergio, il nostro Presidente Onorario, è un uomo straordinario: ama i giovani e crede fortemente nella loro formazione, attraverso lo sport. Insieme con i suoi figli, lui è il nostro punto di riferimento. Voglio però anche sottolineare l’importanza delle tante persone che lavorano gratis nella grande famiglia della Giovane Ancona. Senza la passione dei nostri volontari, dei genitori, dei nostri tifosi, nessuno dei nostri traguardi sarebbe possibile”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-08-2018 alle 20:30 sul giornale del 20 agosto 2018 - 1410 letture

In questo articolo si parla di sport, Asd Giovane Ancona Calcio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXBD





logoEV