Si lancia nel vuoto durante i soccorsi, l’autista dell’ambulanza lo prende al volo

Ancona 26/08/2018 - I Militi della Croce Gialla alle 19 di domenica avevano ricevuto indicazioni dal centralino del 118 di recarsi in un appartamento tra piazza Rosselli e via Flaminia per un uomo in crisi di nervi e agitato

Giunti sul posto per primi, raggiunto il paziente da soccorrere, gli uomini della Croce Gialla lo avevano trovato in un effettivo stato di profonda agitazione, ma prima ancora che potessero intervenire questo si lanciava dalla finestra, aperta sulla strada nonostante la forte pioggia. Ad impedire il peggiore degli epiloghi l’autista dell’ambulanza della Croce Gialla di Ancona, salito a dare manforte ai propri colleghi, aveva avuto riflessi e muscoli necessari ad afferrare l’uomo che stava scavalcando il parapetto e a trattenerlo per alcuni secondi sospeso e ciondolante sul baratro sottostante.

Dopo alcuni istanti che saranno sembrati infiniti grazie all’aiuto dei colleghi, l’aspirante suicida, un ragazzo straniero di 24 anni veniva finalmente riportato all’interno dell’appartamento e immobilizzato. Dopo poco arrivava anche l’auto medica assieme alle forze dell’ordine, che non potevano far altro che complimentarsi con i colleghi della Croce Gialla per aver evitato il peggio. L’eroico autista dell’ambulanza tuttavia riportava una lesione alla spalla e alla mano, riportate nello sforzo di dover sostenere il ragazzo sospeso nel vuoto, ripagate però in parte dalla soddisfazione e dalla consapevolezza di aver salvato una vita.


di  Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it





Questo è un articolo pubblicato il 26-08-2018 alle 20:22 sul giornale del 27 agosto 2018 - 9382 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona, articolo, Filippo Alfieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXMY





logoEV
logoEV