Festival del Varano, il pubblico sfida la pioggia per assistere allo spettacolo de Il Sipario

Ancona 27/08/2018 - Meriterebbero una medaglia le decine di spettatori che, nonostante la pioggia, non hanno rinunciato alla serata del Festival del Dialetto di Varano. Saliti nella frazione del Conero animati dalla solita passione per il dialetto.

Ovviamente è stata una serata a scartamento ridotto ma comunque si è svolta, anche per far rispettare il regolamento e dare la possibilità alla compagnia Il Sipario di Jesi di rimanere in corcorso. Saltato il concorso canoro “Varano Canta” c’è stata prima l’esibizione del Gruppo Folk della Pasquella di Varano e poi la premiazione di Mons. Dino Gioia, per 40 anni missionario in Tanzania, nativo di Varano, come personaggio marchigiano dell’anno.

Lunedì sera, con le condizioni del tempo che assicurano il ritorno alla normalità, sale sul palco la compagnia Leonina- Giovani Pian di Pieca di San Ginesio che presenta la commedia “Come ce capimmo se manco ce parlimmo?” di Paolo Torrisi. Commedia comica e spassosa che narra di un imprenditore, padre di due figli, che è totalmente assorbito dal lavoro. E’ vedovo ed il cognato, non sposato, vive nella sua casa ed in assenza del capofamiglia ne porta avanti le vicende familiari in modo perlomeno singolare, comprese quelle dei suoi nipoti rimasti senza mamma.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-08-2018 alle 11:32 sul giornale del 28 agosto 2018 - 423 letture

In questo articolo si parla di jesi, ancona, spettacoli, il sipario, Festival del varano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXND





logoEV