Ciccioli (Fratelli d'Italia): "Fondi alle periferie, alla fine ha prevalso la linea della collaborazione"

12/09/2018 - Al termine del confronto a Palazzo Chigi di martedì tra il governo, rappresentato dallo stesso Presidente del Consiglio Conte e l'ANCI, che rappresenta tutti i comuni italiani di centrosinistra e centrodestra è prevalsa la linea della collaborazione e del buon senso

Al termine del confronto a Palazzo Chigi di ieri tra il governo, rappresentato dallo stesso Presidente del Consiglio Conte e l'ANCI, che rappresenta tutti i comuni italiani di centrosinistra e centrodestra è prevalsa la linea della collaborazione e del buon senso tra chi sosteneva che bisognava azzerare tutto quanto deciso dal governo precedente e chi ne faceva una battaglia politica contro l'attuale governo. Sono usciti battuti sia coloro che sostenevano che era tutto oro colato come il sindaco di Pesaro del PD Ricci, appoggiato in questo anche dal sindaco di Ancona Mancinelli e chi sosteneva che i progetti andavano rivalutati e corretti e quindi si sarebbe dovuto rinviare tutto al 2020. Entrambe le posizioni erano errate perchè è vero che non tutti i progetti sono eccellenti, e forse qualcosa andrebbe modificato nel corso dei lavori, con varianti in corso d'opera, ma è altrettanto vero che le periferie delle città sono in degrado e non si possono ulteriormente ritardare le gare d'appalto per i nuovi lavori. I cantieri devono partire al più presto ed è stato deciso che le città che hanno i progetti esecutivi approvati vengano finanziate subito. Man mano che i progetti in itinere saranno completati verranno tutti finanziati nell'arco di un triennio. Va dato atto che il sindaco di Bari del PD e Presidente Nazionale ANCI Decaro è stato molto più lungimirante di tanti altri esponenti dello stesso PD che hanno fatto prevalere lo spirito polemico di parte sulla rimodulazione delle risorse finanziarie che nel frattempo verranno impiegate per altre necessità. "Esprimo soddisfazione per come sono finite le cose - ha affermato Carlo Ciccioli, capogruppo di Fratelli d'Italia in consiglio comunale - e ringrazio i deputati di Fratelli d'Italia delle Marche Acquaroli e dell'Umbria Prisco che hanno sostenuto queste tesi nelle commissioni parlamentati competenti. Ancona riceverà i soldi per realizzare le opere con l'approvazione del Decreto Legge che dovrebbe passare in Consiglio dei Ministri la prossima settimana". "Abbiamo sempre sostenuto i diritti dei cittadini degli Archi e della Palombella - ha concluso Angelo Eliantonio, portavoce comunale di Fratelli d'Italia - con onestà intellettuale al di sopra di ogni faziosità politica e nell'interesse dei quartieri e della città".


da Carlo Ciccioli Capogruppo Fratelli d'Italia consiglio comunale di Ancona



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-09-2018 alle 22:50 sul giornale del 13 settembre 2018 - 1004 letture

In questo articolo si parla di attualità, carlo ciccioli, ancona, consiglio comunale di ancona, fdi, Capogruppo Fratelli d'Italia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aYj8





logoEV