Copertura vaccinale: nell'Area Vasta 2 il dato è intorno al 95%

vaccinazioni| 14/09/2018 - Nell’Area Vasta 2 le coperture vaccinali sono in costante e progressivo miglioramento. È quanto emerge dall’ultimissima rilevazione regionale. Come la restante parte del territorio regionale anche l’Area Vasta 2 ha “sofferto” un calo di copertura vaccinale particolarmente pronunciato fino a 3 anni fa, meno marcato rispetto alla situazione dell’intera regione, ma pur sempre rilevante.

Come nel resto della regione, anche in Area Vasta 2, negli ultimi anni, è stato registrato un cambiamento di tendenza, con un significativo recupero delle coperture vaccinali. Recentemente Il Ministero della Salute ha richiesto l’effettuazione di una valutazione straordinaria delle coperture vaccinali (generalmente rilevate annualmente) alla data del 30 giugno 2018. Le coperture, calcolate sui bambini nati nell’anno 2015, pongono chiaramente in evidenza come le attività di recupero vaccinale siano costantemente attuate con successo. In sei mesi è stato registrato un incremento dell’1.6% dei bambini vaccinati con l’esavalente (anti-polio, tetano, difterite, pertosse, epatite b, haemophilus influenzae) e dell’1,5% per il vaccino anti-morbillo, parotite, rosolia.

I dati disaggregati per singolo distretto territoriale mostrano lievi differenze di copertura ma un generale superamento o avvicinamento al valore del 95% che definisce l’obiettivo di copertura vaccinale nazionale, da raggiungere e mantenere nel tempo.

Per tutte le vaccinazioni il dato medio di Area Vasta 2 supera il dato regionale, fatta eccezione della copertura per la varicella, vaccinazione per la quale l’Area Vasta manifesta i valori più disomogenei, passando dal 22,3 di Jesi al 72,9 di Senigallia”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-09-2018 alle 11:51 sul giornale del 15 settembre 2018 - 359 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, asur marche, vaccinazioni, Area vasta 2

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aYnc