Italia Nostra Ancona contro i parcheggi natalizi gratuiti: "Troppo smog. Non si vive di solo shopping"

06/11/2018 - Aprire gratuitamente i parcheggi comunali sotto le festività natalizie vuol dire attrarre ancora più autoveicoli in centro cittadino, aumentando il caos e l’inquinamento atmosferico che da sei anni il Comune di Ancona nasconde “sotto il tappeto”, avendo chiuso d’accordo con la Regione Marche ben tre centraline anti smog su quattro.

La mancanza di cultura urbanistica che contraddistingue l’amministrazione è confermata dall’idea di creare altri parcheggi in centro, vuoi all’uscita della Galleria San Martino, vuoi al posto dell’ex Liceo Scientifico Savoia con una notevole marcia indietro rispetto ad una moderna visione delle città già presente nel piano regolatore generale del 1973.

Quel PRG programmava infatti la realizzazione di parcheggi scambiatori all’ingresso della città per favorire l’uso dei mezzi pubblici mentre invece questa amministrazione si è distinta per l’affossamento del progetto della metropolitana di superficie con la chiusura dell’ex Stazione Marittima e l’apertura al traffico privato delle corsie riservate al bus in corso Stamira.

L’apertura della Galleria di San Martino avrebbe potuto già permettere la realizzazione del progetto di traffico in rotatoria come da noi proposto oltre vent’anni fa grazie allo studio innovativo dell’architetto Sandro Stoppa.

Per le feste natalizie Italia Nostra ritiene necessario chiudere ai non residenti il centro urbano, una volta riempiti i parcheggi cittadini (si fa a Portonovo d’estate, perché non adesso in città?) mentre vanno ampliati i parcheggi scambiatori e potenziati all’ennesima potenza i servizi di trasporto pubblico.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-11-2018 alle 22:02 sul giornale del 07 novembre 2018 - 771 letture

In questo articolo si parla di attualità, italia nostra ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZ9u





logoEV