Scia di furti. I ladri non danno tregua agli anconetani

effrazione ladri furto rapina Ancona 16/11/2018 - Un’impressionante scia di furti che sembra non avere fine. I ladri non danno tregua agli anconetani: decine di appartamenti sono stati svaligiati nelle ultime due settimane.

ANCONA - E’ caccia alle bande rom che stanno assediando il capoluogo. Colpiscono generalmente di pomeriggio, dalle 17 alle 20, quando fuori è buio e in casa non c’è nessuno. Il quartiere Adriatico e il Castellano sono le zone più colpite. In via Panoramica sono state svaligiate almeno 7 abitazioni, di cui due nella stessa palazzina: i ladri acrobati, passando per la vegetazione, prima sono saltati sul terrazzo di un elegante appartamento al primo piano che hanno saccheggiato, portando via gioielli per svariate migliaia di euro. Poi si sono arrampicati fino al secondo piano, facendo leva su una veranda, e qui con un frullino hanno tagliato una cassaforte, rubando collier, anelli, orecchini e perfino due lingotti d’oro a una pensionata. Un doppio colpo da oltre 50mila euro su cui indagano i carabinieri. Ladri scatenati pure in via del Castellano, dove in 10 giorni hanno fatto visita a 8 famiglie, al ritmo di quasi un colpo al giorno: non tutti i blitz sono riusciti. Ad esempio, sono entrati a casa di un carabiniere, armati di un’ascia con cui hanno spaccato serranda e finestra, ma l’allarme li ha costretti a scappare. Spesso tagliano le reti di recinzione di giardini e proprietà per garantirsi una via di fuga. Indaga la polizia su questa inarrestabile scia di furti. I residenti, esasperati, ora pensano alla giustizia fai-da-te con ronde notturne come autodifesa.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-11-2018 alle 07:09 sul giornale del 17 novembre 2018 - 2844 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a1rm





logoEV