I migliori broker di criptovalute del 2018 e le previsioni per il 2019

Ancona 09/01/2019 - A conclusione di questo anno davvero intenso per la realtà finanziaria delle criptomonete, vogliamo scoprire quali sono stati i migliori broker di criptovalute del 2018 e, perché no, avanzare qualche previsione per il 2019.

La classifica a cui facciamo riferimento prende in considerazione le 55 variabili individuate da Forex Brokers, organizzazione indipendente specializzata nella valutazione di piattaforme di trading operative nei maggiori settori finanziari.

La piattaforma eToro

Tra le prime piattaforme di trading del 2018 troviamo eToro, scelta dagli utenti per l’interfaccia amichevole sia nella versione web che mobile. In particolare sono gli strumenti di social trading e il CopyPortfolio a ottenere i punteggi della critica più alti, ma senza dubbio il successo della piattaforma è anche dovuto al numero di lingue in cui il sito è consultabile: utenti da tutto il mondo possono usufruire dei servizi in venti idiomi diversi.

Attraverso il broker account di eToro gli investitori accedono a 14 coppie di trading con le criptovalute, usando lo strumento dei contratti per differenza (CFD)

Swissquote

La banca Swissquote nel 2018 si è distinta per avere, tra le prime banche al mondo, inaugurato il proprio certificato bitcoin negoziato in borsa. Il certificato traccia il prezzo del bitcoin per ridurre al minimo i rischi derivati dal movimento al ribasso dei prezzi.

La piattaforma Swissquote, però, non consente ai clienti di prelevare criptovalute, ma opera come custode degli asset conservandoli presso il noto exchange Bitstamp. Con questa scelta la banca riduce i rischi di furto delle monete digitali ai danni dei propri clienti.

UFX

Nella graduatoria dei migliori broker di criptovalute del 2018, conquista un posto rilevante il broker UFX, premiato per l’elevato numero di coppie di trading con i CFD listate: 30 coppie.

AvaTrade

La piattaforma AvaTrade si classifica tra le migliori al di fuori degli Stati Uniti d’America, dove invece i maggiori scambi con le valute digitali si svolgono sul sistema di compravendita Coinbase e Coinbase Pro.

AvaTrade ha colto presto le potenzialità delle criptovalute, fornendo coppie di trading a partire dal boom del 2017. Il servizio proposto agli investitori può contare su sette coppie di trading con le criptomonete.

Plus500

Tra i grandi attori del settore abbiamo anche Plus500, dove sono otto le criptovalute listate attraverso lo strumento dei CFD. Il broker è stato valutato tra i migliori del 2018 per la leva finanziaria e per l’opzione di blocco delle perdite eccessive.


Foto: pixabay.com

Criptovalute: le previsioni per il 2019

Nel 2017 abbiamo assistito a una vera e propria corsa alle criptovalute, con investitori che hanno incluso nei portfogli d’investimento anche altcoin di bassa qualità.

Il 2018 è stato l’anno della presa di coscienza, ci si è resi conto che non tutte le valute digitali hanno un reale valore funzionale.

Per il 2019 è giusto prevedere che delle oltre 2071 crittovalute e token, solo una piccola parte sopravvivrà. Quali sono le criptomonete del 2019? Sicuramente bitcoin, XRP, EOS, ETH, dash, ZEC, e la gran parte delle prime 100 per valore di mercato.

Concludendo

Le migliori piattaforme per il trading con le criptovalute del 2018 confermeranno anche per il 2019 la qualità dei servizi offerti. Alcuni broker probabilmente amplieranno il numero di criptovalute su cui investire, per assecondare la domanda crescente.






Questo è un articolo pubblicato il 09-01-2019 alle 09:49 sul giornale del 09 gennaio 2019 - 1194 letture

In questo articolo si parla di economia, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a27K