''Rimborsopoli'' in Regione Lombardia: 52 condanne per peculato

massimiliano romeo Ancona 18/01/2019 - Il Tribunale di Milano ha condannato 52 dei 57 imputati - tutti ex consiglieri e assessori in Regione Lombardia - nel processo sulla cosidetta inchiesta "Rimborsopoli".

Il procedimento riguarda l’uso indebito dei rimborsi pubblici da parte dei politici regionali avvenuto tra il 2008 e il 2011. Dalle casse regionali sarebbero usciti illecitamente circa 3 milioni di euro.

Tra i condannati ci sono l’attuale capogruppo della Lega in Senato, Massimiliano Romeo, a un anno e 8 mesi; l’europarlamentare della Lega, Angelo Ciocca, a un anno e sei mesi; l’europarlamentare di Forza Italia, Stefano Maullu, a un anno e sei mesi; il deputato del gruppo misto Alessandro Colucci a due anni e due mesi; l’ex consigliere della Lega Renzo Bossi, figlio di Umberto Bossi, a due anni e sei mesi; l’ex consigliera del Popolo della Libertà Nicole Minetti, a un anno e otto mesi.

Per Romeo, Ciocca e Maullu è stata decisa la sospensione della pena e la non menzione nel casellario giudiziario. A Stefano Galli, ex capogruppo della Lega in Regione, la pena più alta: 4 anni e 8 mesi.






Questo è un articolo pubblicato il 18-01-2019 alle 18:18 sul giornale del 19 gennaio 2019 - 521 letture

In questo articolo si parla di cronaca, milano, lega, peculato, marco vitaloni, regione lombardia, articolo, massimiliano romeo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a3qf