“SalviamoLo”: Lorenzo sarà curato negli States, le donazioni raggiungono l’obiettivo

SalviamoLo Ancona 03/02/2019 - L'appello di che Lorenzo, 34enne anconetano affetto da un linfoma di tipo non-Hodgkin grandi cellule B  è stato accolto e rilanciato da migliaia di persone e supportata da Vip e personaggi pubblici, non solo dalla sua Ancona, ma da tutta Italia

Sono bastaste poco più di 48 ore (Qui l'appello di SalviamoLo) per raggiungere la cifra di 500 mila auro, che serviranno a Lorenzo per partire per gli Stati Uniti e sottoporsi ad una cura sperimentale, ultima possibilità di guarire dal particolare linfoma caratterizzato dalla resistenza alla chemioterapia.

Le poche parole di Lorenzo e dei suoi cari hanno toccato migliaia di persone che non hanno esitato a donare sulla piattaforma per donazioni gofoud me. Nella serata di domenica si raggiungeva l'obiettivo indicativo dei 500 mila euro, cifra che potrebbe non bastare. Il protocollo sperimentale chiamato “Car-T”, ormai molto diffuso negli Stati Uniti e appena approdato in Europa, che, in caso di successo, permetterebbe ai linfociti T del paziente di identificare ed eliminare le cellule tumorali altrimenti indistinguibili all’organismo, prevede costi altissimi per partecipare alla terapia. Rimangono quindi aperte le donazioni. In caso la somma dovesse invece risultare sufficiente a partecipare alla terapia i fondi raccolti in eccesso saranno totalmente donati alla ricerca e allo sviluppo del protocollo Car-t.

La battaglia di Lorenzo contro il suo spaventoso nemico continua, con il supporto dei tantissimi che si sono sentiti toccati dalla sua storia, ma soprattutto dalla sua forza, da quelle semplici parole che hanno scosso gli animi “Io non mi arrendo”. Potete ancora aiutare Lorenzo, donando la pagina Gofoundme per l'iniziativa SalviamoLO.


di  Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it





Questo è un articolo pubblicato il 03-02-2019 alle 22:36 sul giornale del 04 febbraio 2019 - 4993 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, articolo, Filippo Alfieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a3Vq