L'attesa è troppo lunga, prende a pugni un infermiere del pronto soccorso

1' di lettura Ancona 13/02/2019 - Non gradiva la fila, così se l’è presa con l’infermiere di turno. Gli ha messo le mani al collo e l’ha colpito con un pugno. Pomeriggio ad alta tensione quello di ieri all’ospedale regionale, dove sono dovuti intervenire i carabinieri per fermare l’esagitato.

Si tratta di un uomo di 60 anni che ha completamente perso la testa di fronte alla lunga attesa: 7 ore e mezza per un codice bianco, oltre 3 per un verde, a causa del grande affollamento del pronto soccorso. Erano le 18 circa. L’uomo si sarebbe buttato a terra e quando è stato aiutato a rialzarsi da un infermiere del triage, ha gridato: «Mandatemi a casa se non ho niente!». Poi è passato alle minacce. «Adesso ti meno», gli ha urlato.

Quindi, è passato alle vie di fatto. Gli ha stretto le mani al collo e l’ha colpito con un pugno all’altezza della spalla. I colleghi sono intervenuti in aiuto dell’infermiere e hanno chiamato il 112. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno provveduto a fermare e identificare il sessantenne, denunciato per violenza e interruzione di pubblico servizio. L’infermiere, sotto choc, è rimasto ferito solo lievemente.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite WhatsApp, Telegram, Messenger e Viber di VivereAncona
Per Whatsapp aggiungere il numero 350 053 2033 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereancona o cliccare su t.me/vivereancona.
Per Facebook Messenger cliccare su m.me/vivereancona.
Per Viber cliccare su chats.viber.com/vivereancona.


di Matteo Ripanti
   redazione@viverancona.it





Questo è un articolo pubblicato il 13-02-2019 alle 10:32 sul giornale del 14 febbraio 2019 - 4025 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, ospedale, ancona, aggressione, infermiere, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a4fb





logoEV
logoEV